Due trasferte in cima all’Europa: il Villarreal affronta in soli quattro giorni il Real e lo United.

emery

Prima vittoria stagionale per il sottomarino. Sebbene imbattuti, gli uomini di Unai Emery avevano collezionato cinque pari su altrettanti incontri tra Liga e Champions. Ieri sera gli Amarillos guariscono dalla pareggite e conquistano l’intera posta, peraltro con un sonoro 4-1 rifilato ad un Elche che, sembra, non abbia osato più di tanto nel corso della gara. Questa la sequenza delle reti: Pino al 5°, Trigueros al 36°, Groeneveld al minuto 60 e Alberto Moreno, in pieno recupero, al 94°; per gli ospiti l’unica rete l’ha messa a segno il colombiano Johan Mojica che al 19° decretava il momentaneo pareggio. Molto bello il suo diagonale vincente. Ora il Villarreal ha sette punti in classifica, ma con una gara in meno. Per le vicende COVID, vissute dalle Nazionali sudamericane, che schieravano Rulli & Co., fu rinviata la partita del quarto turno contro l’Alavés, fanalino di coda in classifica, col Getafe. Al momento non si conosce la data per il recupero. Senza alcun dubbio l’iniezione di fiducia di ieri è stata provvidenziale per gli uomini di Emery, viste le trasferte impegnative che attendono la Regina d’Europa League, nel giro di pochissimi giorni, tra Campionato e Coppa. Sabato prossimo, al Santiago Bernabeu, lo Yellow Submarine affronterà il Real (a valanga 6-1 sul Mallorca). Quattro giorni dopo (mercoledì 29) si vola a Manchester per il secondo turno del girone Champions. Una gara certo insidiosa, eppure già affascinante, vista la sconfitta patita dagli Inglesi proprio ad opera degli Amarillos nella finale di Europa League del 26 maggio scorso a Danzica.

Due turni che, specie in Champions, diranno molto sul prosieguo della stagione degli Iberici. Già, la Champions. C’è da dire che l’altra sera, alla prima assoluta nel massimo torneo europeo, il Club spagnolo ha ben figurato: all’Estadio de la Ceramica era di scena l’Atalanta che, solo grazie al portiere Musso, apparso in grande spolvero, è riuscita a portare a casa un prezioso pari (2-2). Il Sottomarino va sotto dopo solo sei minuti con gol di Freuler, ma pareggia al 39° con Trigueros e al 73°Groeneveld riesce a ribaltare il parziale. Purtroppo dieci minuti più tardi, quando ne mancavano sette alla fine, Gosens mette a segno il 2-2 finale.

Ottimo esordio dunque del Villarreal nell’Europa dei migliori. E nonostante il girone sia molto difficile, possono ben sperare i supporters spagnoli. Vista anche la sconfitta inaspettata dello United (2-1) che cade a Berna, in casa dello Young Boys. Gli Inglesi si erano portati in vantaggio con gol di un certo Cristiano Ronaldo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*