Celta-Villarreal 0-1: Il ritorno del re

Trigueros Celta

Dopo oltre tre mesi torna il calcio giocato e sembra essere iniziata una nuova stagione. Il Villarreal, che veniva da una brutta striscia di tre sconfitte consecutive, gioca bene e strappa i tre punti. Mentre il Celta, che per la prima volta in stagione era imbattuto da cinque incontri e vantava la miglior difesa del girone di ritorno, crolla in casa. Decide un gol di Trigueros nei minuti di recupero, ma tanto basta per espugnare un Balaidos vuoto.

Comunque sia per novanta minuti è stato il Sottomarino Giallo a dettare i ritmi e sfiorare più volte il gol del vantaggio. Ma soprattutto non si è mai preso nessun rischio. A testimoniarlo c’è l’algoritmo dei gol attesi: il Celta oscilla tra lo 0,21 (dato Infogol) e lo 0,07 (dato Between The Posts). Statistiche alla mano ieri il Villarreal ha disputato la miglior partita del 2019/20 dal centrocampo in giù.

Ma non è oro tutto ciò che luccica. Intanto il Celta è una squadra che, nonostante le aspettative estive, è nel bel mezzo della lotta per la salvezza. In seconda istanza i ragazzi di Calleja hanno faticato a trovare la strada del gol. Nonostante abbia creato molte situazioni interessanti la rete della vittoria è arrivata solo a un paio di minuti dal triplice fischio. Ma è comunque un buon modo per tornare.

Adesso sarà la volta del Mallorca al Madrigal, il prossimo martedì. Gli isolani, che hanno surclassato il Villarreal all’andata, arrivano da un’impietosa sconfitta casalinga contro il Barcellona. Nella disperata rincorsa all’Europa ci sono poche speranze e poco da perdere. Il Getafe dista cinque punti a dieci gare dal termine e per raggiungere quel sesto posto c’è da scalzare anche il Valencia e togliersi di dosso il Granada. Velleitario, ma a questo punto, tanto vale provare.

Tabellino:
Celta (4-3-3): Rubén Blanco; Hugo Mallo (84’ Denis Suárez), J. Murillo, Néstor Araújo, Olaza; Pape Cheikh (46’ Aidoo), Bradarić, Rafinha (58’ Pione Sisto); Santi Mina (81’ Smolov), Iago Aspas, Juan Hernández (46’ Okay Yokuşlu). A disp.: Iván Villar, Rosić, Jorge Sáenz, Kevin Vázquez, Juncà, Beltrán, Jacobo González, Gabriel Fernández. All. Óscar García.
Villarreal (4-2-3-1): Asenjo n.g.; Mario Gaspar 5, R. Albiol 6, Pau Torres 6, Alberto Moreno 6; Iborra 5 (67’ Trigueros 6,5), Zambo Anguissa 5,5; Gerard Moreno 5,5 (58’ Chukwueze 6,5), Cazorla 5 (58’ Bacca 6,5), Moi Gómez 6,5 (81’ Morlanes n.g.); Paco Alcácer 5 (81’ Ontiveros n.g.). A disp.: A. Fernández, Barbosa, Chakla, Quintillà, Migue, Lozano, Baena, Fer Niño.
Gol: 91’ Trigueros.
Arbitro: Pizarro Gómez. Ha ammonito Iborra e Pape Cheikh.

About Mihai C. Vidroiu 650 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*