Atlético Madrid-Villarreal 3-1: Passo falso

Dopo il vantaggio il Villarreal si fa recuperare dai rojiblancos e si arrende

Atlético Madrid

Proprio come l’anno scorso il Metropolitano si conferma campo invalicabile: l’Atlético Madrid vince con durezza contro un Villarreal molle e deludente. Nonostante i madrileni avessero vinto solo una delle ultime cinque gare in Liga e gli ospiti dieci delle ultime tredici gare ufficiali, Simeone ha trovato la formula per sbarazzarsi del Sottomarino giallo. D’altronde però appena pochi giorni prima persino i campioni d’Europa del Liverpool avevano dovuto piegare la testa.

Per l’occasione Calleja si è presentato con una formazione interamente spagnola, coincidenza mai accaduta prima in Primera División al Villarreal. Il precedente undici titolare iberico al cento percento risale infatti al ‘98, quando il Submarino amarillo militava nella cadetteria. E sembrava che l’intuizione fosse anche vincente quando Paco Alcácer ha portato in vantaggio i suoi con un tiro dal limite.

Ma la crescente e pressante intensità dell’Atlético Madrid ha fornito ai padroni di casa un’imponente quantità di occasioni da gol. La prima situazione sufficientemente favorevole da riportare il risultato in pareggio è arrivata poco prima del duplice fischio sui piedi di Ángel Correa. E nella ripresa i rojiblancos hanno potuto prendere le misure e sentenziare la partita premendo sulle ali.

Prima Koke per vie centrali e poi João Félix su un terribile retropassaggio del subentrato Chukwueze (con Asenjo complice) hanno chiuso il match. Il Villarreal ha lasciato il campo senza aver dato la sensazione di aver giocato al massimo. Con le concomitanti vittorie di Real Sociedad e Siviglia le posizioni europee si allontanano. Cinque lunghezze per il quarto posto, mentre il sesto ne dista solo due, ma se la Real Sociedad dovesse vincere il recupero con l’Eibar, diverrebbero quattro.

Perdere punti al Metropolitano è un evento contemplato, ma bisogna rialzare la testa immediatamente. Per la terza volta in stagione il Villarreal non ha creato nessuna situazione di gol attesi su palla inattiva. E a palla in gioco l’Atlético Madrid ha tenuto in mano la partita dall’inizio alla fine. Per competere con l’aristocrazia serve molto di più e ogni domenica.

Tabellino:
Atlético Madrid (4-4-2): Oblak; Vrsaljko (58’ Trippier), Savić, Felipe, Lodi; Koke, Thomas, Saúl Ñíguez, Vitolo (57’ João Félix); Ángel Correa, Álvaro Morata (83’ M. Llorente). A disp.: Adán, Hermoso, Carrasco, J.M. Giménez. All. Diego Simeone.
Villarreal: Asenjo 4,5; Rubén Peña 5, Albiol 4,5, Pau Torres 4,5, Alberto Moreno 4; Iborra 5 (75’ Ontiveros 5), Cazorla 6; Gerard Moreno 5,5 (64’ Chukwueze 4), Trigueros 6, Moi Gómez 5 (84’ Zambo Anguissa n.g.); Paco Alcácer 6,5. A disp.: A. Fernández, Funes Mori, Mario Gaspar, Bacca. All. Javi Calleja.
Gol: 16’ Paco Alcácer, 40’ Ángel Correa, 64’ Koke, 74’ João Félix.
Arbitro: De Burgos Bengoetxea. Ha ammonito Rubén Peña, Koke, Saúl Ñíguez e João Félix.

About Mihai C. Vidroiu 650 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*