Ekambi resta, Leo Suárez se ne va

Ridicola l'offerta dei francesi per la punta camerunense

Toko Ekambi

La scorsa settimana alla porta del Villarreal hanno bussato due emissari dell’Olympique Lione: il vice-direttore generale Vincent Ponsot e il capo-scouting Florian Maurice. Nell’incontro, tenutosi in quel di Valencia, si è parlato di Karl Toko-Ekambi, attaccante talentuoso che questa stagione ha perso protagonismo nel Sottomarino giallo. Ma a dispetto delle premesse l’offerta dei francesi è stata ben al di sotto delle aspettative: dodici milioni di euro. Considerando che Toko Ekambi è arrivato un anno e mezzo fa per una cifra compresa tra i diciotto e i venti milioni di euro non ci sono stati margini di trattativa.

Nella sua stagione di debutto la punta camerunense è stato il capocannoniere del Submarino amarillo e il suo valore non può essersi ridotto. I dirigenti del Villarreal hanno chiesto almeno il doppio per lasciare andare il giocatore e perciò le trattative si sono chiuse seduta stante. Lo stesso Javi Calleja in conferenza-stampa ha confermato l’interesse del Lione per il calciatore, ma ha rimandato al valore della clausola (che secondo alcuni giornalisti locali dovrebbe aggirarsi sui settanta milioni di euro). Ma al di là di questo incontro si sono mosse altre pedine anche se tutte di secondo piano.

Altre operazioni in chiusura

L’unico movimento ufficializzato è stata la cessione di Leo Suárez ai messicani dell’América. Il 23enne argentino sarebbe andato in scadenza a giugno e, non avendo trovato spazio in questo girone d’andata, è stato lasciato andare. Si è parlato di una cifra molto vicina a 2,3 milioni di euro. Il trequartista arrivò dal Boca Juniors nella finestra invernale di cinque anni fa per 1,8 milioni di euro (più altri due di bonus, mai realizzati) e ha trovato spazio soltanto nelle squadre inferiori del Sottomarino giallo.

Inoltre sarebbe praticamente chiuso l’arrivo di un altro giovane trequartista argentino, tale Tiago Geralnik del River Plate, che dovrebbe arrivare a parametro zero (più precisamente grazie all’articolo 19.2 del regolamento FIFA sui trasferimenti). Dovrebbe rinforzare una delle squadre inferiori della cantera: compirà appena diciassette anni a fine marzo.

About Mihai C. Vidroiu 647 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*