Maiorca-Villarreal 3-1: Sotto una pioggia di fischi

Due rigori ai padroni di casa nei primi 25 minuti stravolgono la gara

Moi Gomez Maiorca

Con questa deludente sconfitta a Maiorca il Villarreal chiude il ciclo pre-sosta con un misero punto nelle ultime tre partite. Un’inversione di tendenza che fa perdere contatto con i posti europei e getta ombre sulla solidità di questa squadra. Sotto una pioggia battente inframezzata da tre calci di rigore la squadra di Calleja ha perso il polso della gara già nella prima mezz’ora, senza più riuscire a rientrare in partita.

Rispetto all’ultima gara ha cambiato solo Quintillà, dando la fascia destra a Mario Gaspar e spostando Rubén Peña a sinistra. Ma nei primi venticinque minuti Del Cerro Grande ha assegnato due tiri dal dischetto al Maiorca indirizzando così il match. Sul primo il contatto tra Iborra e Kubo è molto dubbio, sul secondo Asenjo lo travolge dopo che abbia tirato. In entrambi i casi il VAR ha confermato la decisione e l’arbitro non ha voluto rivedere le azioni allo schermo.

Nonostante tutto il Villarreal ha creato molte occasioni nitide su cui la difesa degli isolani ha sempre trovato un’ultima pezza da mettere. Il rigore per gli ospiti a inizio ripresa sembrava poter riaccendere le sorti dell’incontro ma dopo poco uno strepitoso Kubo (appena diciotto anni) ha chiuso nuovamente il risultato. Nella seconda parte l’inserimento di Chukwueze al posto di Iborra ha trasformato la squadra con un assetto iper-offensivo, ma non si fa gol semplicemente mettendo un quoziente offensivo maggiore.

Alla fine il Villarreal ha tirato fuori una buona prestazione (1,57 a 3,04 gol attesi secondo UnderStat), ma l’unica nota positiva è stata l’aver eguagliato la striscia di quattordici gare in trasferta segnando almeno un gol. Per il resto c’è ancora molto da lavorare. Calleja ha raccolto un punto su nove contro le neo-promosse. E il rendimento esterno è terribile: vedasi le sconfitte al Ciutat de Valéncia, a El Sadar o a Ipurúa.

Tabellino:
Maiorca (4-2-3-1): M. Reina; Sastre, Raíllo, Valjent, Lumor (85’ Xisco Campos); Febas, Baba; Dani Rodríguez, Kubo (67’ Señé), Lago Júnior; Budimir (82’ Abdón Prats). A disp.: Fabri, M. Pedraza, Aridai, Chavarría. All. Vicente Moreno.
Villarreal (4-2-3-1): Asenjo 4; Mario Gaspar 5 (81’ Trigueros n.g.), Albiol 4,5, Pau Torres 5, Rubén Peña 4,5; Zambo Anguissa 5, Iborra 4 (46’ Chukwueze 5,5); Gerard Moreno 6, Cazorla 6, Moi Gómez 6 (68’ Ontiveros 5,5); Toko Ekambi 5. A disp.: A. Fernández, Funes Mori, Quintillà, Bacca. All. Javi Calleja.
Gol: 13’ rig. Lago Júnior, 24’rig. Dani Rodríguez, 49’ rig. Cazorla, 53’ Kubo
Arbitro: Del Cerro Grande. Ha ammonito Asenjo, Dani Rodríguez, Rubén Peña, Albiol e Febas.

About Mihai C. Vidroiu 631 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*