Eibar-Villarreal 2-1: Due passi indietro

I baschi dominano, Gerard pareggia all'88' ma Orellana la ribalta al 95'

Eibar

Il peggior Villarreal della stagione perde a tempo scaduto contro un Eibar superiore per tutto l’incontro. Sul campo più piccolo della Liga la squadra di Calleja ha sofferto dall’inizio alla fine il pressing alto di Mendilibar e non ha saputo trovare alcuna contromossa. Dopo due vittorie arriva una sconfitta su un campo in cui il Sottomarino giallo ha saputo vincere una sola volta in tredici trasferte.

Nell’infrasettimanale Calleja si è deciso per un po’ di rotazioni: solo panchina per Cazorla, Gerard Moreno e Moi Gómez, al loro posto Trigueros, Ontiveros e Chukwueze. Se il regista spagnolo (presenza numero duecento in maglia grogueta) se l’è cavata abbastanza bene, le due giovani ali hanno deluso. Né OntiverosChukwueze riescono convincere quando partono dall’inizio, e aggiungendoci l’assenza di Cazorla la squadra non si è ritrovata.

Al vantaggio di Kike García da calcio d’angolo (Albiol si perde la marcatura) gli ospiti non rispondono. Anzi è stato l’Eibar a sfiorare il raddoppio, sempre con Kike García, a seguito di un pessimo disimpegno di Pau Torres, ma è stata la traversa a salvare il Villarreal. Il Submarino amarillo non è mai entrato in partita e neanche il triplice cambio ha smosso le acque.

Il pareggio in extremis, firmato ancora una volta da Gerard Moreno (eguagliato il record societario di otto gol nelle prime undici, detenuto da Bakambu dal 2017/18), è stato solo episodico. Nei sei minuti di recupero sia l’Eibar che il Villarreal hanno una chiara occasione da gol per portare a casa il risultato, ma nessuno la sfrutta. Il gol del knock-out arriva allo scadere, lo segna Orellana e c’è ben poco da recriminare.

Il Sottomarino giallo è in odor d’Europa ma ha la quinta peggior difesa del campionato. Non solo: è la squadra che ha subito più gol da corner (ben quattro) e su gioco aereo (addirittura cinque). Se i numeri in attacco sono da capogiro, quelli difensivi fanno altrettanto paura. In Italia parleremmo di squadra zemaniana. La stagione è ancora lunga ma bisogna sistemare qualcosa.

Tabellino:
Eibar (4-3-3): Dmitrović; de Blasis, Paulo Oliveira, Arbilla, José Ángel; Escalante, Pape Diop (69’ Expósito), Inui; Sergi Enrich (72’ Charles), Kike García (87’ Pedro León), Orellana. A disp.: Yoel Rodríguez, Bigas, Tejero. All. José Luis Mendilibar.
Villarreal (4-3-3): Asenjo 7; Mario Gaspar 6, Albiol 4,5, Pau Torres 4,5, Quintillà 6; Zambo Anguissa 6 (73’ Cazorla 5,5), Trigueros 6,5 (67’ Gerard Moreno 7), Iborra 5,5; Chukwueze 4, Ontiveros 4,5 (63’ Moi Gómez 5,5), Toko Ekambi 5,5. A disp.: A. Fernández, Funes Mori, Leal, Bacca. All. Javi Calleja.
Gol: 62’ Kike García, 88’ Gerard Moreno, 95’ Orellana.
Arbitro: Cuadra Fernández. Ha ammonito Zambo Anguissa, Iborra e Quintillà.

About Mihai C. Vidroiu 631 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*