Villarreal-Real Madrid 2-2: Ancora a bocca asciutta

Continuano i problemi per i Calleja che non riesce a vincere una gara

Real Madrid

Villarreal e Real Madrid si devono accontentare di un punto nonostante una buona prova e una classifica che reclama punti. Il Sottomarino giallo ha fornito una discreta prestazione in fase offensiva, ma non ha potuto arginare il solito Bale, autore di una doppietta e di un’espulsione nel finale. Alla fine resta l’amaro in bocca: due soli punti dopo tre giornate sono un pessimo inizio e la sosta per le nazionali potrebbe pesare.

Per il match di cartello Javi Calleja è tornato al 4-4-2 in linea, privo di Alberto Moreno che in allenamento si è infortunato e rischia fino a due mesi e mezzo di stop. Per il resto ha confermato dieci undicesimi ma accentrando Toko Ekambi e allargando Moi Gómez. Speculare l’approccio di Zidane che però ha preferito lasciare in panchina Modrić, salvo inserirlo negli ultimi venti minuti di gioco. Senza un metronomo a dettare i tempi il Villarreal ha potuto aggredire meglio nella zona centrale.

Proprio così è nato il gol del vantaggio con Gerard Moreno a rubar palla e approfittare di una respinta del portiere per segnare il suo terzo gol nelle prime tre giornate di Liga. Nessun giocatore del Villarreal era mai stato così continuo nelle prime tre gare di Primera División. Si è trattato inoltre della ventiquattresima partita consecutiva nel Madrigal in cui il Submarino amarillo è andato in rete. Eguagliata la striscia record tra il 2012 e il 2013.

Ma la gara è stata alquanto disordinata, con il Real Madrid più impegnato a far girare il pallone e i padroni di casa pronti ad affondare in ripartenza. Il pari è arrivato a pochi secondi dallo scadere del minuto di recupero su una combinazione rapida. D’altronde quando i centrali non si prendono il rischio di anticipare i giocolieri in maglia bianca possono sfruttare gli spazi per giocare in rapidità.

Nel secondo tempo il gioco è stato in mano agli ospiti, che si son visti anche annullare un gol dal VAR per una posizione millimetrica di fuorigioco di Benzema. ll nuovo vantaggio del Villarreal è arrivato a un quarto d’ora dalla fine grazie a una bella giocata ultimata da Moi Gómez su assist di Ontiveros. Per la sesta volta in tre gare il Sottomarino giallo si è ritrovato in vantaggio ma per la sesta volta se l’è fatto sfuggire. Da un errore di Ontiveros è arrivato il raddoppio di Bale.

Finisce così la striscia di quindici vittorie consecutive del Real Madrid con la conduzione di Gil Manzano. Il Villarreal resta fermo a due miseri punti, con una classifica preoccupante e una difesa terribile: otto gol subiti in tre giornate. Era successo solo nel 2011/12, la stagione dell’ultima retrocessione. E la cosa che fa più rabbia è che il Villarreal è rimasto in una situazione di vantaggio per 152 dei 288 minuti disputati. Ovvero sia il 52,8% del tempo. Ma non è mai riuscito a portare a casa il risultato.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): A. Fernández 5,5; Mario Gaspar 6,5, Albiol 6,5, Pau Torres 5,5, Quintillà 5,5; Chukwueze 4,5 (55’ Ontiveros 5,5), Iborra 5,5, Cazorla 4 (73’ Bacca n.g.), Moi Gómez 6,5; Toko Ekambi 5 (62’ Zambo Anguissa 6), Gerard Moreno 7. A disp.: Asenjo, Funes Mori, Rubén Peña, Trigueros. All. Javi Calleja.
Real Madrid (4-4-2): Courtois; Carvajal, Ramos, Varane, Mendy; Lucas Vázquez (74’ Vinicius), Kroos (82’ Valverde), Casemiro, Bale; Jović (68’ Modrić), Benzema. A disp.: Keylor Navas, Militão, Marcelo, Odriozola. All. Zinedine Zidane.
Gol: 12’ Gerard Moreno, 45’+1’, 86’ Bale, 74’ Moi Gómez.
Arbitro: Gil Manzano. Ha ammonito Mendy, Casemiro e Bale, che è stato espulso al 94’ per doppia ammonizione.

 

About Mihai C. Vidroiu 631 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*