Calleja sì, Cazorla sì, Bonera no

L'annuncio del tecnico dovrebbe arrivare a breve, poi seguirà quello di Cazorla

Calleja

La prima settimana senza calcio è già una settimana molto intensa del centro sportivo Miralcamp del Villarreal. L’incontro tra la dirigenza e Javi Calleja dovrebbe essere avvenuto stamattina, l’allenatore è stato avvistato negli uffici del club ma ancora non è stato ufficializzato il rinnovo di contratto. Ma già nel tardo pomeriggio di ieri il presidente Fernando Roig ha confermato che la prima scelta della società è l’attuale guida tecnica e il prolungamento dovrebbe essere ufficiale a breve. L’unico vero dubbio è la durata del contratto.

Una volta accertata la sua presenza sulla panchina del Sottomarino giallo bisognerà inizierà a lavorare per il mercato. La prima situazione da valutare è quella di Santi Cazorla. La scorsa estate è stato firmato un contratto di un anno a 500mila euro più un bonus per ogni partita di 20mila euro. A conti fatti quest’anno la società ha sborsato circa 1,16 milioni di euro per il suo ingaggio. Inoltre vi era un’opzione di rinnovo unilaterale per un secondo anno. Ma viste le prestazioni di Cazorla l’idea è quella di sedersi a tavolino e rinegoziare il contratto.

Il giocatore ha pubblicamente affermato che la sua intenzione è quella di rimanere al Villarreal, e la dirigenza ha fatto capire che non ci sono problemi per un eventuale ritocco. Per allontanare sirene arabe o cinesi si arriverà un accordo che soddisfi entrambe le parti. La sua condizione è molto simile a quella di Calleja: c’è la volontà bilaterale e sarà soltanto questione di tempo per annunciare l’accordo.

Sul resto del parco giocatori ancora non ci sono molte certezze. Il primo vero addio dovrebbe essere quello di Bonera che avrebbe intenzione di intraprendere una carriera da allenatore e potrebbe farlo nel settore giovanile del club. Al suo posto il principale candidato è Gabriel Mercado, centrale del Siviglia che si svincolerà a luglio. Il giocatore era stato già cercato a gennaio ma il Siviglia ne aveva impedito la partenza. È praticamente certo che non rinnoverà e il Submarino amarillo potrebbe rinnovare l’offerta di pochi mesi fa, assicurandosi un difensore d’esperienza come quarto centrale. L’agente del giocatore dovrebbe incontrare Roig Negueroles in settimana.

Dopodiché ci sarà da chiarire la situazione di un’infinita lista di calciatori in prestito. Il Bologna dovrebbe riscattare Soriano e Sansone per una cifra complessiva tra i quindici e i venti milioni di euro. Il Valencia vuole Chéryshev e il russo non rientra nel progetto di Calleja. Il club valenziano ha un diritto di riscatto di circa nove milioni di euro (sette fissi, più due in base alle presenze effettuate in questa stagione), ma il suo infortunio ha frenato l’operazione. La sensazione è che l’affare si farà ma a una cifra inferiore a quella della clausola.

Tra gli altri giocatori sparsi in giro per il mondo, l’unico che dovrebbe far parte della prima squadra per la prossima stagione è Pau Torres. È un canterano nativo di Vila-real, ruolo centrale difensivo e quest’anno ha disputato un’ottima annata in Segunda División con il Malaga. Gli andalusi sono ancora in lotta per i play-off promozione e in caso di ritorno in massima serie potrebbero riscattare Alfred N’Diaye. Più ostiche le situazioni di Ruben Semedo e Enes Ünal, costati molti soldi e poco richiesti dal mercato. Chi potrebbe abbandonare il club è invece Akram Afif, talento qatariota sempre sul punto di sbocciare, ma che non c’è ancora riuscito su suolo europeo.

About Mihai C. Vidroiu 618 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*