Getafe-Villarreal 2-2: Finalmente è finita

Iborra prima e Gerard Moreno nel finale tengono a galla il sottomarino

Getafe

Si conclude una delle stagioni più nefaste da quando il Villarreal bazzica in Primera División. Contro un Getafe che si giocava l’accesso alla prossima Champions League il Sottomarino giallo ha fatto la parte della comparsa. Nonostante il pareggio finale in campo si è vista una sola squadra e non vestiva di giallo. L’imprecisione dei beniamini di casa e il VAR hanno permesso ai castellonensi di restare in scia e poter strappare un punto nel finale.

Senza alcun obiettivo in palio Javi Calleja ha preferito non rischiare i diffidati (che avrebbero dovuto scontare la squalifica alla prima giornata del prossimo campionato) dando minuti a chi ha giocato meno. Un inedito 4-5-1 con un redivivo Javi Fuego in mezzo al campo e Raba tornante esterno, dietro a Bacca come terminale offensivo.

Il vantaggio del Getafe è sembrato fin troppo facile, e nei minuti successivi una difesa ridicola ha indotto i padroni di casa a sfiorare il raddoppio in più occasioni. Di fatto il pareggio di Iborra, colpo di testa da calcio d’angolo, è stata una fiammata insperata dopo esser sopravvissuti a una valanga. Nella seconda parte la foga dei madrileni si è attenuata, anche perché col Valencia vincente a Valladolid il Getafe non aveva speranze di scavalcarlo.

Il nuovo vantaggio dei padroni di casa (sia Portillo che Maksimović non avevano mai segnato in questo campionato) è sembrata la ciliegina sulla torta. Ma l’inserimento di qualche titolare nelle fila del Villarreal ha dotato gli ospiti di individualità importanti. Sull’asse Cazorla-Iborra-Gerard Moreno è arrivato il definitivo pareggio nei minuti finali. Ancora una volta il VAR ha spinto il Submarino amarillo, e menomale. Il Getafe non si è potuto nemmeno togliere la soddisfazione di battere due volte nella stessa Liga il Villarreal. Finisce così una stagione da dimenticare.

Tabellino:
Getafe (4-2-3-1): David Soria; Damián Suárez, Bruno González, Cabrera, Foulquier; Portillo (84′ Shibasaki), Maksimović, Arambarri, Hugo Duro (56′ Ángel Rodríguez); Jaime Mata (68′ Sáiz), Jorge Molina. A disp.: Chichizola, Miquel, Flamini, Cristóforo. All. José Bordalás.
Villarreal (4-5-1): A. Fernández 6; Jaume Costa 5,5, Álvaro González 5,5, Funes Mori 4,5, Quintillà 5; Raba 5, Iborra 7, Javi Fuego 5 (71′ Cazorla 7), Trigueros 5,5 (82′ Morlanes n.g.), Pedraza 6; Bacca 5,5 (61′ Gerard Moreno 7). A disp.: Barbosa, Cáseres, Fornals, Toko Ekambi. All. Javi Calleja.
Gol: 13′ Portillo, 44′ Iborra, 76′ Maksimović, 87′ Gerard Moreno.
Arbitro: Estrada Fernández. Ha ammonito Álvaro González, A. Fernández, Maksimović e Damián Suárez.

About Mihai C. Vidroiu 619 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*