Celta-Villarreal 3-2: Manuale del suicidio perfetto

Da 0-2 a 3-2: resuscitato il Celta che aveva perso dieci delle ultime dodici di Liga

Iago Aspas Celta

Nel giorno del rientro di Iago Aspas il Balaídos (stadio storicamente ostico per il Villarreal che appena cinque anni fa ci ha vinto per la prima volta nella sua storia) diventa il teatro di un’opera teatrale. Dopo una settimana in cui si i galiziani hanno fomentato l’importanza della gara in chiave salvezza (ribattezzata “A Nosa Reconquista” in onore alla ricorrenza della cacciata di Napoleone da Vigo) il Sottomarino giallo ha saputo andare in doppio vantaggio, salvo poi farsi rimontare nel peggiore dei modi.

In quella che verrà celebrata in tutta la Spagna come la notte magica di Iago Aspas, autentico trascinatore del Celta Vigo e autore di una doppietta fondamentale, il Villarreal ha fatto la parte del cattivo, giustamente sconfitto dall’eroe di casa. Solamente quattro volte in quasi vent’anni di Liga il Submarino amarillo era riuscito a perdere una gara dopo essere andato in doppio vantaggio. Con questa siamo a cinque, ed è la più drammatica. Il Celta, e quindi la zona retrocessione, è tornato a un solo punto di distanza con gli scontri diretti a favore.

Dovendo far fronte a molte assenze Calleja ha ribadito il 3-5-2 completando il terzetto difensivo con il canterano Quintillà, che di mestiere fa il terzino, reinventato centrale. L’idea sembra funzionare. Dopo un quarto d’ora gli ospiti sono già in doppio vantaggio. Ha aperto le marcature il solito Toko Ekambi, capo-cannoniere del Villarreal che per la prima volta in stagione ha segnato in due giornate di Liga consecutive, su assist di Mario Gaspar. Il raddoppio è una discesa in slalom di Pedraza, che fa tutto da solo e dimostra di essere il canterano più esplosivo della sua generazione.

Il Celta dell’ex Fran Escribá prova a reagire ma la mazzata è devastante. Il gioco di posizione dei padroni di casa riesce a creare qualche spavento ma nulla di più. La difesa schierata di Javi Calleja soffre quando le ali del Celta attirano il centrale sulla fascia creando uno spazio in cui si infilano gli incursori. Con questo semplice taglio elementare il muro amarillo mostra qualche crepa, ma la velocità d’esecuzione dei padroni di casa non è sufficiente a sfruttare queste crepe.

Nella seconda parte Calleja inverte Quintillà e Mario Gaspar, con il capitano dirottato al centro e il canterano sulla fascia. Ma se la gara prende un’altra piega è merito di Iago Aspas  e demerito di una squadra mentalmente molto fragile. Il talento galiziano dopo pochi minuti trasforma una punizione nel gol che galvanizza il Celta. Da qui in poi il Villarreal pensa solo a difendersi e, pur avendo un paio di contropiedi puliti, Toko Ekambi li spreca entrambi. Il pari arriva su un cross dalla sinistra che Álvaro liscia completamente e su cui Maxi Gómez conferma le sue incredibili doti aeree (in Liga 14 gol di testa su 28!).

Il finale è pazzia pura. Con l’ingresso di Fornals il Villarreal si schiera con un 5-4-1 ultra-difensivo e resta impassibile. Come ammetterà Mario Gaspar a fine gara, i giocatori avevano paura di perdere, e hanno perso. Álvaro rinvia addosso agli avversari e Ruiz commette il fallo da rigore più limpido che ci possa essere. Sul dischetto va Iago Aspas e l’eroe della serata non può sbagliare: rimonta completata in meno di un tempo. Una squadra che aveva perso dieci delle ultime dodici in campionato ha saputo ribaltare una gara chiave in un secondo tempo. Nel frattempo Calleja pensa a difendersi. Adesso il Villarreal riceverà il Barcellona, mentre il Celta andrà a Huesca.

Tabellino:
Celta (4-4-2): Rubén Blanco; Hugo Mallo, D. Costas, Hoedt, Olaza (88′ K. Vázquez); Okay, Lobotka, Brais Méndez, Boufal (71′ Pione Sisto); Iago Aspas (90′ Cabral), Maxi Gómez. A disp.: Sergio Álvarez, Jozabed, Boudebouz, Emre Mor. All. Fran Escribá.
Villarreal (3-5-2): Asenjo 5; Álvaro González 4, V. Ruiz 4,5, Quintillà 5,5 (87′ Raba n.g.); Mario Gaspar 5,5, Cazorla 5, Iborra 5, Morlanes 6 (82′ Bacca n.g.), Pedraza 6,5; Chukwueze 5,5 (70′ Fornals n.g.), Toko Ekambi 6. A disp.: A. Fernández, Bonera, Andrei, Cáseres. All. Javi Calleja.
Gol: 11′ Toko Ekambi, 15′ Pedraza, 51′ Iago Aspas, 71′ Maxi Gómez, 86′ rig. Iago Aspas
Arbitro: Gil Manzano. Ha ammonito Pedraza, Mario Gaspar, V. Ruiz e Hugo Mallo.

About Mihai C. Vidroiu 552 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*