Europa League, ai quarti contro il Valencia

Nell'eventuale semifinale si incrocerà con la vincente tra il Napoli e l'Arsenal

Europa League Valencia

Dopo aver eliminato lo Zenit agli ottavi di finale di Europa League, il Villarreal è stato sorteggiato venerdì scorso con i cugini del Valencia. L’incrocio con la squadra allenata da Marcelino non è stato visto di buon’occhio dall’ambiente. I derby in Europa sono sempre imprevedibili, ma in particolare il Valencia è una delle squadre più quotate di Spagna. Seppur in una stagione claudicante, può contare su un allenatore molto stimato in quel di Vila-real e su una rosa con un potenziale superiore a quello del Villarreal.

D’altra parte nel capoluogo della Comunidad Valenciana il sorteggio non è dispiaciuto. Il Sottomarino giallo è una squadra in crisi, in una stagione in cui tutte le forze sono concentrate sul campionato per evitare la retrocessione. E anche a livello assoluto può contare su un parco giocatori sicuramente inferiore a quello di Chelsea, Arsenal o Napoli. Insomma le premesse non sono delle migliori per Calleja & Co.

A questo punto della stagione il Valencia è settimo in Liga e ancora in gioco su tre fronti, avendo anche raggiunto la finale di Copa del Rey contro il Barcellona. Inoltre Marcelino potrò contare sul vantaggio virtuale di poter disputare la gara di ritorno (fissata per il 18 aprile alle ore 21) in casa. (L’andata si giocherà invece l’11 aprile alla stessa ora)

A remare per il Submarino amarillo ci sono però alcuni dati confortanti. Innanzitutto la squadra è in netta ripresa: Calleja in poco più di un mese ha preso la squadra a -5 punti dalla salvezza e l’ha riportata attualmente +4. Inoltre in Europa la squadra sembra un’altra: è tuttora imbattuta e ha fatto registrare cinque successi in dieci gare, appena uno meno di quelli ottenuti in Liga. E nonostante sia lo Sporting di Lisbona che lo Zenit San Pietroburgo fossero clienti ostici per la fase del torneo in cui sono stati incrociati, i ragazzi di Calleja hanno risposto con ottime prestazioni.

L’unico precedente europeo con i cugini dice Valencia. Risale all’incredibile cavalcata della Coppa Uefa 2003/04, la seconda stagione della storia del Villarreal in una competizione europea. Partito dall’Intertoto il Sottomarino giallo si arenò solo in semifinale: pareggio a reti bianche al Madrigal, e sconfitta di misura a Valencia, solo grazie a un rigore di Mista.

E in generale contro le squadre spagnole il bottino non è molto roseo. Il Villarreal è stato eliminato dal Malaga nella finale dell’Intertoto 2002, dal Valencia nella suddetta semifinale di Coppa Uefa e dal Siviglia di Iborra agli ottavi dell’Europa League 2014/15 (uno a tre al Madrigal, due a uno al Sánchez-Pizjuán). L’unico precedente favorevole è la finale di Intertoto 2004 contro l’Atlético Madrid: entrambe vinsero due a zero in casa, salvo poi passare il turno ai tiri di rigore nel Vicente Calderón.

About Mihai C. Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*