Huesca-Villarreal 2-2: Riacciuffàti al 94′!

A pochi secondi dal termine l'Huesca ha vanificato la rimonta grogueta

Jaume Costa

Il Villarreal chiude l’anno con l’amaro in bocca. Nella trasferta del Alcoraz è successo di tutto: tre rigori (di cui due per l’Huesca), un’espulsione e quattro gol, ma alla fine è arrivato solo un misero punto. Considerando che l’Athletic Bilbao giocherà domani sera e il Sottomarino giallo salterà la prossima giornata, rinviata al 3 gennaio per gli impegni del Real Madrid nel Mondiale per club, c’è il serio rischio di dover passare Natale in zona retrocessione (cosa mai accaduta da queste parti).

Nella seconda gara di Luis García Plaza è stato confermato il 4-4-2 con alcuni cambi di figurina qua e là rispetto all’Europa. Ma nonostante l’Huesca sia il fanalino di coda del campionato il Submarino amarillo appare intimorito e restio a prendere in mano l’iniziativa. Al gol non convalidato di Bacca per fuorigioco, ha risposto l’arbitro che allo scadere della prima parte ha assegnato un rigore per un chiaro fallo di Trigueros. Cucho Hernández ha spiazzato Asenjo senza problemi.

Al ritorno in campo però gli ospiti hanno reagito con la stessa arma. Bacca si è procurato e ha trasformato un altro tiro dal dischetto per il momentaneo pareggio. Ma nel giro di pochissimo Mario Gaspar si è visto sventolare il secondo giallo (il primo lo aveva preso per proteste) lasciando i compagni in dieci per mezz’ora e con un altro rigore sul groppone.

Stavolta Asenjo lo ha neutralizzato ed è salito in cattedra salvando il Sottomarino giallo con delle parate sensazionali. Pur in inferiorità numerica il Villarreal è riuscito a trovare il vantaggio con la zampata di Gerard Moreno su assist di Pedraza. Ma purtroppo non è bastato. L’Huesca si è riversato in avanti e ha trovato il tocco vincente al novantaquattresimo con l’italiano Samuele Longo.

Il Villarreal ha disputato una pessima gara, anche se il peso dell’aver dover giocato in dieci non può essere trascurato. Ma già nel primo tempo i padroni di casa (che hanno una media punti di 0,5 in campionato) avevano fatto vedere qualcosa in più. Adesso Luis García avrà due settimane e mezzo per preparare la prossima gara, quando dovrà vedersela con il Real Madrid. La situazione è critica, ma il nuovo allenatore ha ancora molto tempo a disposizione per raddrizzare la stagione.

Tabellino:
Huesca (4-4-2): Jovanović; Miramón, P. Insua (86′ J. Camacho), Etxeita, Pulido; D. Ferreiro, Melero (79′ Longo), Rivera, Moi Gómez; Cucho Hernández, Chimy Ávila (69′ Gürler). A disp.: Santamaría, Rubén Semedo, Brenzacić, Sastre. All. Francisco Rodríguez.
Villarreal (4-4-2): Asenjo 8; Mario Gaspar 4, Álvaro González 5, Funes Mori 4,5, Jaume Costa 5; Chukwueze 6 (86′ Javi Fuego n.g.), Cáseres 5, Trigueros 4,5 (69′ Layún n.g.), Fornals 5; Bacca 6 (74′ Pedraza 6), Gerard Moreno 6,5. A disp.: A. Fernández, V. Ruiz, Cazorla, Toko Ekambi. All. Lauis García Plaza.
Gol: 44′ rig., Cucho Hernández, 63′ rig. Bacca, 81′ Gerard Moreno, 94′ Longo.
Arbitro: Medié Jiménez. Ha ammonito Chimy Ávila, Trigueros, Mario Gaspar, P. Insua, Bacca, Pulido e Longo; e ha espulso Mario Gaspar al 65′ per doppia ammonizione.

About Mihai C. Vidroiu 618 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*