Rapid Vienna-Villarreal 0-0: In alto mare

Continua la crisi del Villarreal: una vittoria nelle ultime nove gare

Rapid Vienna

Non si va oltre un pareggio a reti vergini nel fortino del Rapid Vienna. Dopo un primo tempo positivo e una seconda parte in cui entrambe le compagini avrebbero potuto spuntarla bisogna accontentarsi di un misero punto nella trasferta – sulla carta – meno complicata del girone. In virtù della vittoria dello Spartak sui Rangers (in un carambolesco quattro a tre) il Villarreal è il nuovo leader della classifica del gruppo G con sei punti, seguono russi e scozzesi a una distanza e il Rapid Vienna a quattro.

Calleja ha riproposto un po’ di turn-over e il 4-2-3-1 per la trasferta europea: Cazorla regista, Layún e Sansone esterni alti, Raba trequartista e Gerard Moreno terminale offensivo. Contro l’unico avversario che ha ceduto al Villarreal nell’ultimo mese mezzo – durante il quale il Sottomarino giallo ha vinto una sola partita delle ultime otto (compresa la Copa del Rey contro l’Almeria di Segunda División) – fare la partita è d’obbligo.

Gli ospiti hanno saputo imporre i propri ritmi, ma come al solito è mancato l’ultimo passaggio. Mentre col passare dei minuti si sono aperto gli spazi, il Villarreal ha patito il calo di tensione e gli austriaci hanno costruito molte occasione pericolose. Nel complesso la squadra manca di intensità e idee offensive, e in questo brutto momento molti giocatori sembrano caduti in un impasse psicologica.

Per quanto riguarda la situazione nel girone G di Europa League il Villarreal si trova comunque in un buon scenario: capolista a centottanta minuti dal termine. Ma ha di fronte a sé due sfide impegnative e una classifica cortissima che costringeranno i ragazzi di Calleja a doversi sudare la qualificazione fino all’ultimo momento. Adesso bisogna girare subito pagine e pensare al Rayo Vallecano (domenica, ore 18.30): i tre punti in quel di Vallecas saranno vitali.

Tabellino:
Rapid Vienna (4-5-1): Strebinger; Müldür, Sonnleitner, Dibon (75′ Bolingoli), Pavlovic (92′ Martic); Potzmann, Schwab, Ljubicic, Murg (46′ Knasmüllner), Veton Berisha; Ivan. A disp.: Knoflach, Barać, Kostić, Alar. All. Dietmar Kühbauer.
Villarreal (4-2-3-1): A. Fernández 6; Mario Gaspar 5,5, Bonera 6 (46′ Funes Mori 6,5), V. Ruiz 5, Pedraza 6; Cáseres 6, Cazorla 6; Layún 5,5 (62′ Toko Ekambi 6), Raba 5,5 (75′ Fornals n.g.), Sansone 6; Gerard Moreno 5,5. A disp.: Asenjo, Miguelón, Trigueros, Chukwueze. All. Javi Calleja.
Arbitro: Srdjan Jovanović (SRB). Ha ammonito Cáseres, Layún, Pedraza, Schwab, Fornals, Veton Berisha e Sonnleitner.

About Mihai C. Vidroiu 500 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*