Villarreal-Levante 1-1: Crisi profonda

In Liga il Sottomarino giallo non vince ha ancora vinto in casa

Fornals Levante

Una sgroppata di Pedraza nei minuti di recupero ha impedito al Villarreal di perdere la quarta delle ultime cinque gare di Liga, ma la situazione resta raccapricciante. La quasi sconfitta contro il Levante significa quartultimo posto in classifica, ad appena una lunghezza dalla zona retrocessione, che dopo undici giornate inizia a essere un quadro preoccupante. Ma a differenza delle ultime prove oggi pomeriggio il Sottomarino giallo ha sfoderato una buonissima prestazione, con grande tenacia e controllo della gara, salvo farsi infilare in contropiede. Ad ogni modo adesso contano solo i risultati.

Di certo il Levante non poteva essere il miglior avversario contro cui rialzare la testa: da quando Paco López ha rilevato la squadra valenziana nello scorso marzo, solo il Barcellona ha realizzato più punti in classifica. E pensare che fino a pochi anni fa Paco López era uno dei migliori allenatori del settore giovanile del Villarreal. Ma dopo una mancata promozione del Villarreal B si è deciso di puntare tutto su Javi Calleja, mentre l’esperto tecnico del MiniSubmarino nel frattempo ha dimostrato di essere una guida tecnica di altissimo profilo anche nel campionato più competitivo d’Europa.

In campo il Sottomarino giallo ha esibito maggior sicurezza e intensità rispetto alle ultime settimane, dominando a centrocampo contro una formazione che alla fine è venuta a difendersi con un 5-3-2 in grado di annullare qualsiasi proposta offensiva. La squadra di Calleja ha gestito il pallone ma ha avuto molta difficoltà a entrare in area di rigore palla al piede. Tanto che l’unica occasione nitida è arrivata da un intelligente pallone rubato da Cáseres sulla trequarti, su cui Gerard Moreno ha confermato di essere nel suo peggior momento in carriera.

Dopo il vantaggio del Levante, arrivato su una verticalizzazione a palla scoperta, i padroni di casa hanno continuato a cercare il gol fino all’ultimo secondo. Pedraza, che dopo l’ingresso di Sansone per Jaume Costa era scalato in difesa, ha permesso ai suoi di riacciuffare un punto nel finale che vale oro in questo momento. I dieci punti in undici giornate sono il peggior avvio in Liga dal 1998/99, quando sulla panchina c’era Irelegui. Sia con Calleja che con Irelegui il Villarreal ha fatto registrare sei partite consecutive di campionato senza vincere in casa. La situazione è imbarazzante.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Asenjo 6,5; Miguelón 6,5, Álvaro González 6, Funes Mori 6, Jaume Costa 5 (81′ Sansone n.g.); Chukwueze 6,5, Cáseres 6,5, Trigueros 6 (75′ Pedraza 7,5), Fornals 5; Gerard Moreno 4 (65′ Cazorla 6), Toko Ekambi 5. A disp.: A. Fernández, Mario Gaspar, Ví. Ruiz, Iturra. All. Javi Calleja.
Levante (3-5-2): Oier Olazábal; Róber Pier, Postigo, Chema Rodríguez; Jason, Campaña (85′ Doukouré), Rochina (72′ Prcić), Enis Bardhi, Toño; Morales, Roger Martí (61′ Mayoral). A disp.: Aitor Fernández, Pedro López, Coke, E. Boateng. All. Paco López.
Gol: 77′ Funes Mori, 93′ Pedraza.
Arbitro: Del Cerro Grande. Ha ammonito Jaume Costa, Jason, Rochina, Cáseres, Enis Bardhi e Álvaro González.

About Mihai C. Vidroiu 500 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*