Quella volta che la Copa del Rey fu fatale

Già due tecnici del Villarreal furono cacciati dopo una gara di Coppa del Re

Copa del Rey

Il rapporto tra il Villarreal e la Copa del Rey è sempre stato alquanto tormentato. Specialmente da quando il Sottomarino giallo milita in massima divisione e, a dispetto di eccezionali risultati in Liga e nelle coppe europee, la competizione nazionale a eliminazione diretta si è rivelato essere il vero tallone d’Achille. E in ben due occasioni è stata fatale all’allenatore. Il primo a essere fulminato nella Coppa del Re fu Víctor Muñoz nel 2002/03: dopo aver raggiunto i quarti di finale l’anno prima (eguagliando l’allora primato societario) in quella mediocre stagione si fece eliminare dall’Herculés, squadra di Segunda División B (la Serie C spagnola), al primo turno.

Chi rivisse la stessa fine fu Juan Carlos Garrido. Anche lui tecnico formatosi nel centro sportivo di Vila-real che, dopo una stagione straordinaria, iniziò la sua seconda annata sulla panchina grogueta in maniera disastrosa. La sua avventura terminò dopo l’eliminazione al primo turno di Copa del Rey contro il modesto Mirandés, sempre Segunda B cioè terza divisione, che vinse due a zero e sancì il suo esonero. Stiamo parlando del 2011/12, una stagione in cui si avvicendarono quattro allenatori e che terminò con un’incredibile retrocessione.

(Scopri qui come finì l’anno scorso la Copa del Rey del Villarreal)

Dovrà fare molta attenzione Javi Calleja: il Villarreal in campionato sta messo malissimo e la pazienza dei dirigenti è praticamente finita. Una sconfitta sulla falsariga di quella già avvenuta contro l’Espanyol poche settimane fa gli sarebbe fatale. D’altronde in Coppa del Re nemmeno l’irraggiungibile Manuel Pellegrini fece molto meglio: se al suo esordio si fece eliminare dal Girona, Segunda División A, è indimenticabile la manita subita contro lo sconosciuto Poli Ejido nel 2008/09. Il Villarreal aveva appena chiuso una stagione pazzesca con l’irripetibile secondo posto in Liga, mentre il Poli Ejido militava in Segunda B, due categorie più in basso. Finì cinque a zero.

Il cileno proseguì sulla panchina grogueta perché era già diventato il miglior tecnico della storia amarilla, mentre Javi Calleja è sul baratro dell’esonero già da qualche settimana. Come se non bastasse giovedì sera contro l’Almería dovrà fare a meno di molti elementi: ai lungodegenti Bruno e Fuego, si sono aggiunti Barbosa, Bonera, Bacca e Toko Ekambi (contro l’Alavés si è contratto il gemello sinistro). Senza considerare che nemmeno Raba si è allenato lunedì scorso. Dovrà inventarsi qualcosa e dovrà farlo subito.

About Mihai C. Vidroiu 490 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*