Spartak Mosca-Villarreal 3-3: Dalla Russia con terrore!

Da 1-2 a 3-2 in tre minuti: solo un rigore al 95' salva il Villarreal dalla disfatta

Spartak Mosca

Al termine di una partita pazza e scoppiettante il Villarreal ha addentato un punto importantissimo in chiave qualificazione: è servito un dubbio calcio di rigore a tempo scaduto per riportare il Sottomarino giallo a galla. Continua a seminare dubbi Javi Calleja, che ha vinto appena due delle prime nove gare di questo inizio di stagione, e anche il pacchetto difensivo è franato completamente. La squadra, che in tre trasferte stagionali non aveva subito neanche un gol, oggi è crollata sotto a una pioggia di reti, vaporizzando l’unico aspetto positivo rilevato in trasferta. La Russia si conferma terra ostile: dopo quattro tentativi resta ancora terra inviolata per il Villarreal.

Per la prima volta in stagione Calleja ha sperimentato il 4-2-3-1 con l’esordio da titolare di Chukwueze (vi avevamo appena raccontato la sua storia) e il ritorno in campo dei due italiani Bonera e Sansone. E la serata, a dir la verità, inizia nel migliore dei modi. Gli ospiti sembrano ben messi in campo, intensi e reattivi, con il gol che arriva dopo meno di un quarto d’ora grazie alla giocata di Toko Ekambi. E nel miglior momento del Sottomarino giallo arriva l’ingenuità di Sansone, che allarga il braccio in area e concede il rigore del pareggio allo Spartak Mosca.

(Approfondisci qui i problemi del Villarreal)

Nella ripresa sono ancora gli spagnoli a mettere il muso davanti con la rete di Fornals, ma sul nuovo vantaggio il Villarreal tira definitivamente i remi in barca. La paura di vincere e il timore di ricadere nella spirale di sensazioni negative delle ultime gare portano il Villarreal a rinunciare completamente e giocare. I russi non ci pensano su, aumentano i ritmi e fanno capire di non avere nessuna intensione di fare da spettatori: arriva un gol annullato (probabilmente regolare), un palo e poi il nuovo pareggio di Zè Luís. Nel giro di tre minuti lo Spartak Mosca si ritrova con tre punti in più.

Solo nei minuti di recupero gli spagnoli si rendono conto della situazione, che in termini di classifica potrebbe essere catastrofica. Ma per riagguantare la partita serve un altro rigore: fischiato all’ultimo secondo su una strattonata di dubbia entità in area di rigore sugli sviluppi di un angolo. Lo calcia Cazorla, che a sette anni e mezzo di distanza torna a segnare con il Villarreal (era il 17 marzo 2011 e si giocava l’Europa League contro il Leverkusen). Con la vittoria dei Rangers gli scozzesi comandano la classifica con quattro punti, segue il Rapid Vienna a tre, il Submarino amarillo a due, e lo Spartak a uno.

Tabellino:
Spartak Mosca (4-3-3): Maksimenko; Rasskazov, Dzhikiya, Bocchetti, Kombarov (90′ Timofeev); Zobnin, Fernando, Ignatov (69′ Hanni); Lomovitski (80′ Tashaev), Zé Luís, Melgarejo. A disp.: Rebrov, Mamin, Popov, Samedov. All. Massimo Carrera.
Villarreal (4-2-3-1): A. Fernández 6; Mario Gaspar 4,5, Bonera 5, V. Ruiz 4,5, Pedraza 4,5; Funes Mori 5, Trigueros 5,5; Chukwueze 6,5 (71′ Cazorla 6); Fornals 6,5, Sansone 5 (61′ Gerard Moreno 5,5); Toko Ekambi 6,5 (77′ Layún n.g.). A disp.: Asenjo, Álvaro González, Jaume Costa, Bacca. All. Javi Calleja.
Gol: 13′ Toko Ekambi, 34′ rig., 82′ Zé Luís, 49′ Fornals, 85′ Melgarejo, 96′ rig. Cazorla.
Arbitro: Daniel Siebert (GER). Ha ammonito Sansone, Dzhikiya, Fernando, Gerard Moreno e Rasskazov.

 

About Mihai C. Vidroiu 491 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*