Il Villarreal B ha pareggiato a Fuenlabrada

Domenica si giocherà in casa il passaggio alla finale dei play-off promozione

Fuenlabrada

Domenica scorsa il Villarreal B è sceso in campo a Fuenlabrada per il secondo turno dei play-off di promozione alla Segunda División B, ma non è andata nel migliore dei modi. Dopo aver espugnato il Nuevo San Mamés nel primo turno, i ragazzi di Miguel Álvarez non sono andati oltre lo zero a zero di fronte ai quattromila spettatori dello stadio Fernando Torres di Fuenlabrada (rinominato nel 2011 in onore all’attaccante dell’Atlético Madrid, originario di qui). Il tecnico del MiniSubmarino, orfano di Raba per una botta alla caviglia, ha lasciato in panchina anche Dalmau per puntare sulla coppia offensiva composta da Mario González e Darío Poveda. I padroni di casa hanno invece schierato tre ex del Villarreal: i canterani Fran García e Marcos Gullón, oltre al trequartista Cristóbal Márquez (il primo non ha mai debuttato in prima squadra, gli altri due sono arrivati a giocare poche presenze con il Submarino amarillo). Ma l’avversario non era dei più semplici: qualcuno si ricorderà che quest’anno il Fuenlabrada ha raggiunto i sedicesimi di finale di Copa del Rey, riuscendo anche a strappare un pareggio al Santiago Bernabéu contro il Real Madrid.

Nonostante la bufera con la quale ha avuto inizio la partita (pioggia battente e un vento fastidiosissimo) i canterani del Villarreal hanno dettato il ritmo della gara con un fraseggio continuo e grande padronanza del campo. Anche grazie al vento a favore il Villarreal B ha gestito bene una gara molto insidiosa e ha saputo creare un paio di occasioni nitide, entrambe sui piedi di Mario González. Nella prima, un illuminante filtrante di Chuca, la punta amarilla si è ritrovata a tu per tu col portiere ma non ha c’entrato lo specchio della porta, mentre nella seconda si è fatto anticipare dal portiere. Ma nella seconda parte l’inerzia della gara è stata totalmente capovolta. L’acquazzone si è interrotto e col passare dei minuti è perfino spuntato il sole. Il Fuenlabrada ha preso le misure alle geometrie dei castellonensi e ha messo in pratica un calcio verticale che ha messo alle corde il Villarreal B. Se il portiere Cantero ha salvato il risultato con un paio di tuffi decisivi, quando non è stata la sua mano ci ha pensato il palo a togliere le castagne dal fuoco.

Miguel Álvarez ha tentato di invertire i ruoli di Chukwueza e Mario González e di inserire Dalmau, ma la benzina sembrava finita. La buona notizia è che negli ultimi minuti si è rivisto in campo Leo Suárez, il talento più cristallino della cantera del Villarreal, che però lo scorso 29 ottobre si è lesionato il legamento crociato e ha dovuto saltare tutta la stagione. Mentre la brutta notizia è che nel finale si è fatto espellere Pau Torres, il pilastro difensivo della squadra, che dovrà saltare quanto meno la gara di ritorno (il secondo giallo era nettissimo, probabilmente non c’era il primo). Il ritorno si disputerà domenica alle ore 12, diretta streaming sul sito ufficiale del Villarreal (all’indirizzo https://tv.villarrealcf.es/live/ ) e servirà una vittoria. In caso di pareggio senza gol si andrebbe ai supplementari ed eventualmente ai rigori (proprio così il Fuenlabrada ha eliminato la Real Sociedad B nel primo turno: doppio zero e zero, e uno a uno nei supplementari nella gara di ritorno nei Paesi Baschi). In caso di pareggio con gol passeranno il turno i madrileni.

About Mihai C. Vidroiu 424 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*