Javi Calleja: «Al-Dawsari potrebbe giocare»

Il tecnico amarillo spiega la lista dei convocati contro il Real Madrid

Calleja

Nonostante l’ultima giornata dell’anno non abbia più un peso specifico, giocare contro il Real Madrid è sempre un gran appuntamento e vincere avrebbe un sapore speciale. Inoltre, come vi avevamo già spiegato in settimana, assicurarsi il quinto posto potrebbe voler dire poter incassare qualche milione in più in tema di diritti televisivi a fine anno. E visto che la ripartizione dei soldi incassati per le televisioni seguono un ciclo quinquennale, arrivare quinti invece che sesti avrebbe ripercussioni economiche (seppur molto assottigliate) per il prossimo quinquennio. Insomma, anche se non si potrà parlare di una partita vera in tutto e per tutto, ci sono motivazioni a cui aggrapparsi per poter sperare di vedere un Sottomarino giallo che si prenda l’ultima soddisfazione dell’anno. A maggior ragione considerando che il Real Madrid ha la testa alla finale di Champions League e, oltre a giocarsi l’ultimo rodaggio prima della finale di sabato prossimo, cercherà di evitare che i suoi pezzi pregiati possano subire alcun tipo di danno.

Nella conferenza-stampa pre-gara l’allenatore Javi Calleja ha spiegato alcuni aspetti interessanti di una lista convocati che, per ovvi motivi di opportunità, ha riservato molte novità. «Entra gente che disputato meno minuti durante la stagione, per la prima volta entra Salem ed è il momento per poter godersi tutti quelli che hanno giocato di meno» ha detto ai giornalisti. Scorrendo la lista spiccano le assenze di Asenjo, Trigueros, Rukavina e Bacca. Il tecnico del Villarreal ha ben pensato di far riposare il portiere per dar spazio ad Andrés Fernández che, dopo essersi rotto il legamento alla seconda giornata contro la Real Sociedad, potrà finalmente tornare in campo in una partita ufficiale. Dal suo canto Trigueros potrà finalmente dedicarsi ai suoi problemi di pubalgia, che lo hanno perseguitato per tutta la seconda parte di stagione. Su Bacca. «Perché ha accumulato quattro ammonizioni e perché ha il Mondiale davanti, è una decisione mia ma comunque le circostanze sono chiare». E all’opportuna domanda sul fatto che questa possa essere un indizio sulla permanenza del colombiano. «Si, credo che ancora ci sono molte cose da definire però caso mai sarebbe meglio contare su di loro».

Poi su Rukavina e Trigueros. «Si, anche Rukavina, ed è anche il caso di Manu, il fatto è che siamo arrivati a fine anno con molti giocatori che hanno preso quattro ammonizioni, perciò sarebbe preferibile prendere delle precauzioni». E contro tutti i pronostici è tornato Al-Dawsari, rientrato dal pre-ritiro con la nazionale saudita, con la quale è anche andato in gol in amichevole. «Da quando è arrivato si è impegnato fin dal primo minuto, si è allenato con professionalità in qualsiasi momento. È entrato nella lista dei convocati e ha possibilità di giocare: se l’è guadagnato e può essere positivo per lui competere nel nostro campionato». Infine sul rinnovo, ormai dato per scontato dello stesso Calleja. «Aspetteremo che finisca la stagione e da domenica ci penseremo a quando annunciarlo».

About Mihai C. Vidroiu 423 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*