Praticamente fatta per Gerard Moreno!

Panoramica sui nomi più caldi del momento e sulla trattativa per il catalano

Gerard Moreno

Una volta assicurato l’accesso alle competizioni europee evitare il discorso calciomercato diventa molto difficile. «Già ci siamo anticipati sul lavoro» ha rivelato il presidente Fernando Roig «però ci aspetta un’estate durante la quale l’amministratore delegato avrà molto lavoro da fare». Insomma i segnali sono chiari, anche se mancano ancora novanta minuti alla fine del campionato l’attenzione già è rivolta al mercato e lo sarà per altri due mesi e mezzo. Il presidente ha comunque ricordato che «ci piacerebbe arrivare quinti, sia a livello sportivo che economico sarebbe meglio, perciò cercheremo di vincere l’ultima partita», quindi la speranza di poter vedere un Villarreal competitivo che se la giochi contro il Real Madrid nell’ultima uscita casalinga della stagione è più che una probabile. Ma intanto le voci di mercato stanno già iniziando a invadere le pagine di tutti i portali e i quotidiani sportivi.

Il primo acquisto della nuova stagione dovrebbe essere quello di Gerard Moreno, di cui vi avevamo già parlato pochi giorni fa. Proprio ierei il presidente cinese dell’Espanyol, tale Chen Yensheng, è atterrato a Barcellona per seguire l’ultima partita interna della sua squadra, ma in Catalogna sono certi che il suo arrivo è strettamente legato alla partenza della punta spagnola. Intervistato a riguardo ha affermato che Gerard Moreno non è in vendita, ma che se qualcuno è disposto a pagare la clausola lui non potrà farci nulla. Ancora più eloquenti le parole del direttore generale Roger Guasch che ha confermato che esiste «un’offerta formale» per il calciatore, aggiungendo che «noi abbiamo già detto che affinché se ne vada bisogna pagare la clausola». Indizi che confermano le indiscrezioni della stampa, secondo cui, tra l’altro, sarebbe già stato trovato un accordo anche con il calciatore. Insomma Gerard Moreno dovrebbe vestire la camiseta grogueta il prossimo anno, salvo imprevisti dell’ultimo momento.

Sugli altri fronti ieri Karl Toko Ekambi, punta dell’Angers, ha rivelato a Radio Montecarlo Sports che «ovviamente il Villarreal è un club che mi attrae, perché giocherà in uno scenario europeo e perché è un club familiare». Ma il presidente Saïd Chabane ha già fatto sapere di aver rifiutato un’offerta di venti milioni di euro. Mentre un altro nome caldissimo sembrerebbe è quello del figliol prodigo Santi Cazorla che, fermo da oltre un anno e mezzo per infortunio, nella Plana Baixa è considerato uno dei più grandi giocatori ad aver vestito questa maglia e il suo ritorno sarebbe avvertito di buon occhio da dirigenza e tifoseria. Considerando che probabilmente avverrà un radicale cambio nel reparto del centrocampo (Roberto Soriano non è stato più convocato da varie settimane pur non avendo problemi fisici, Chéryshev potrebbe andare via in prestito, Castillejo ha molto mercato) il suo ingaggio a parametro zero potrebbe garantire qualità ed esperienza in panchina. Di fatto il giocatore è tornato ad allenarsi solo a inizio mese e la notizia certa è che la dirigenza del Villarreal, nello specifico il presidente Fernando Roig e l’amministratore delegato Roig Negueroles, hanno fatto sapere al calciatore che sarebbe molto gradito un suo ritorno.

Senza andare troppo in là con le speculazioni circa chi potrebbe rimanere e chi potrebbe arrivare, bisogna tenere a mente che una delle priorità sarà decidere cosa ne sarà del futuro di Carlos Bacca, la cui situazione è ben nota da tempo. Inoltre sul fronte degli “acquisti” bisogna tener conto che Daniel Raba è stato definitivamente promosso in prima squadra (ma terminerà la stagione per il Villarreal B che si è appena qualificato per i play-off essendo arrivato secondo nel suo girone di Segunda División B), mentre dovrà rincasare un altro canterano che ha fatto molto bene: Alfonso Pedraza. Esterno offensivo, ma questa stagione utilizzato anche come terzino fluidificante, Pedraza è stato uno dei perni del Juvenil con cui Javi Calleja ha vinto la Copa de Campeones, lo conosce bene e potrebbe essere un altro nome importante. Ma sono discorsi ancora prematuri. Prima sarà necessario avere la conferma ufficiale (ma ormai quasi scontata) di Calleja sulla panchina amarilla, e dopodiché bisognerà capire su quale modulo bisognerà impiantare la campagna acquisti dell’estate.

About Mihai C. Vidroiu 427 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*