Deportivo La Coruña-Villarreal 2-4: 15 volte in Europa (su 18 stagioni in Primera!)

Prima doppietta in carriera per Castillejo e reti di Trigueros e Chéryshev

Castillejo

Il Villarreal espugna il Riazor contro il già retrocesso Deportivo La Coruña di Clarence Seedorf e, in virtù del pareggio nel derby sivigliano, conquista matematicamente l’accesso ai gironi di Europa League con una giornata di anticipo. Si tratta della quindicesima volta che il Sottomarino giallo strappa il biglietto per una competizione europea (nel 2006 però non riuscì a superare lo spareggio di Intertoto e quindi non disputò né la Coppa Uefa né la Champions League) in diciotto stagioni disputate in Primera División. La quinta volta consecutiva dal ritorno in massima serie nel 2013. Grazie al pareggio tra Betis e Siviglia il Submarino amarillo ha agganciato i verdiblancos al quinto posto e ha distanziato i blanquirrojos di cinque punti accedendo aritmeticamente alla fase a gironi di Europa League.

L’equilibrio con il Deportivo è durato poco più di un minuto, quando Castillejo ha rotto gli equilibri con un sinistro a giro su cui Rubén Martínez non sarebbe mai potuto arrivare. Da lì in poi la gara si è messa in discesa: il Deportivo ha tentato una flebile reazione, su cui il Villarreal ha anche rischiato più del consentito, ma sulle ripartenze degli ospiti i galiziani hanno lasciato ampie praterie. Fornals ha aggiornato il conto degli assist stagionali da dieci a dodici: uno per la testa di Trigueros e un altro ancor più delizioso per Castillejo, alla sua prima doppietta da professionista. Erano oltre quattro anni che il Submarino amarillo non segnava tre gol prima del duplice fischio dell’arbitro: ovvero da quel 5-2 al Rayo Vallecano in cui Uche segnò la sua unica tripletta in massima serie.

Nella seconda parte il Depor ha accorciato le distanze con Borja Valle sugli sviluppi di un angolo, ma poi la partita si è cristallizzata. Gli ospiti hanno avuto più di un’occasione di chiudere definitivamente i conti, clamorosa quella sciupata dal neo-entrato Chéryshev, prima che i padroni di casa abbiano accorciato nuovamente le distanze con la prima doppietta in massima serie dello stesso Borja Valle. Nell’ultima azione dell’incontro Chéryshev si è riscattato del precedente errore con un gol che ha sancito la fine della gara. Un altro anno in Europa che dovrebbe significare quasi sicuramente la riconferma di Javi Calleja. L’ultima giornata (sabato prossimo alle 18.30) vedrà il Villarreal salutare il proprio pubblico contro il Real Madrid in una gara che non varrà nulla per entrambe, ma che decreterà chi tra Villarreal e Betis si aggiudicherà il quinto posto.

Tabellino:
Deportivo La Coruña (4-4-2): Rubén Martínez; Juanfran (75’ Mujaid Sadick), Albentosa, F. Navarro, Luisinho; Valverde (67’ Mosquera), Guilherme (46’ Bakkali), Krohn-Dehli, Borja Valle; Lucas Pérez, Adrián López. A disp.: Kóval, Valentín, Muntari, Çolak. All. Clarence Seedorf.
Villarreal (4-2-3-1): Asenjo 7; Mario Gaspar 6,5, V. Ruiz 5,5, Álvaro González 5, Jaume Costa 5; Rodri 6, Trigueros 6,5 (87’ Javi Fuego n.g.); Castillejo 7 (73’ Chéryshev 6), Raba 6,5 (61’ Sansone 5,5), Fornals 7; Bacca 6,5. A disp.: Andrés Fernández, Bonera, Rukavina, Enes Ünal. All. Javi Calleja.
Gol: 2’, 45’ Castillejo, 31’ Trigueros, 58’, 88’ Borja Valle, 92’ Chéryshev.
Arbitro: Hernández Hernández. Ha ammonito Guilherme, Borja Valle e Albentosa.

About Mihai C. Vidroiu 433 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*