Perché Gerard Moreno potrebbe tornare

Il Villarreal ha ancora metà del cartellino: bastano venti milioni di euro

Gerard Moreno

Nel reparto offensivo del Villarreal manca almeno un nome per il prossimo anno. Considerando che molti attaccanti potrebbero lasciare il Sottomarino giallo (Sansone potrebbe subire le sirene italiane, Enes Ünal potrebbe chiedere di essere ceduto in prestito a un club dove possa trovare maggiore continuità), ad oggi ancora non si sa quale sarà il futuro di Carlos Bacca. L’attaccante colombiano lo scorso 24 aprile ha detto: «cerco di non soffermarmi su queste cose, vivo giorno per giorno, confido in Dio e gli chiedo sempre di mostrarmi il sentiero; quando uscì la notizia [a inizio aprile molti giornali dissero che il Villarreal aveva scartato categoricamente la possibilità di riscattarlo] sapevo che era falsa perché avevo avuto una riunione con Fernando [Roig Negueroles, l’a.d. del Villarreal], e Fernando parla quasi tutti i giorni col mio rappresentante e ho la fiducia di tutti loro, del presidente, di Llaneza [il vice-presidente], sappiamo che ci sono molti fattori in ballo per chiudere l’operazione, però io sono molto tranquillo».

Nel frattempo il Villarreal si sta muovendo su più fronti. Stamattina il quotidiano francese L’Équipe ha annunciato che l’Angers, squadra di Ligue 1, avrebbe ricevuto un’offerta di sedici milioni di euro da parte del Sottomarino giallo per l’attaccante camerunense Karl Toko Ekambi. Ma secondo i mass media castellonensi il primo obiettivo resta il vecchio pallino Gerard Moreno, nome che rispunta fuori ciclicamente sulle pagine di mercato locali. La punta catalana, dopo un passato nella cantera grogueta, si impuntò per andarsene alla sua squadra del cuore l’Espanyol e Fernando Roig Negueroles, con il suo contratto a un anno dalla scadenza, fu costretto a cederlo per circa un milione e mezzo di euro nell’estate del 2015. Ma nella Plana Baixa Gerard Moreno è sempre stato un figlio adottivo e un calciatore di grandi potenzialità. Il richiamo della sua famiglia e la certezza di un posto da titolare lo condussero a trasferirsi a Barcellona, ma a tre anni di distanza il progetto del club perico non è ancora decollato mentre le sue prestazioni sono andate in crescendo. Dopo le sette reti siglate nell’unico anno giocato con il Villarreal in Primera División, nel triennio all’Espanyol ha saputo fare sempre meglio: sette gol il primo anno, tredici il secondo e quest’anno è già a quindici più altri tre in Copa del Rey.

[Clicca qui per rileggere la situazione che portò alla cessione di Gerard Moreno all’Espanyol]

Nell’ottica di un suo ritorno nella Plana Baixa bisogna sottolineare che il Villarreal ha una corsia privilegiata, avendo detenuto la metà dei diritti economici del calciatore. Rispetto a questa clausola esiste però un’intricata rete di cavilli. Innanzitutto perché nel caso in cui l’Espanyol debba ricevere un’offerta economica inferiore alla clausola risolutiva sarebbe costretta a vendere, a meno che non preferisca pagare il 30% della proposta ricevuta e devolverla al Villarreal per riscattare parte del cartellino. Sarebbe a dire che, visto che la clausola di risoluzione consta in quaranta milioni di euro, nel caso in cui dovesse arrivare una proposta di trentanove milioni di euro dovrebbe accettarla o darne tredici al Sottomarino giallo che rimarrebbe soltanto con il 20% del cartellino di Gerard Moreno. Ovviamente nel caso in cui il calciatore stesso non dovesse trovare l’accordo con il club acquirente questa compensazione economica in favore del Villarreal non potrebbe concludersi. Inoltre anche se l’Espanyol non avesse questa liquidità potrebbe usufruire di una soluzione rateizzata molto favorevole. Infine, anche considerando che il 1° luglio 2018 la clausola diverrà di cinquanta milioni di euro, Ferando Roig Negueroles potrebbe acquistare il giocatore pagandolo la metà, in quanto detentore di metà del cartellino. Quindi, se si dovesse convincere l’attaccante catalano, potrebbe arrivare per appena venti milioni entro fine giugno. Forse per questo il club sta cercando di capire se si può arrivare a una punta equivalente spendendo meno di questa quota ed eventualmente virare su Gerard Moreno nel mese di giugno.

Ricordiamo che Carlos Bacca può essere riscattato dal Milan a quindici milioni e mezzo di euro, ma il Villarreal non è disposto a raggiungere questa somma per un calciatore che a settembre compirà trentadue anni e il cui prestito annuale è già costato due milioni e mezzo. Si sta cercando di trattare per avere uno sconto economico ma la vena realizzativa del colombiano non sta facilitando questa pista. Di certo però il suo adattamento nello spogliatoio e in campo stanno inducendo i dirigenti a puntare sul suo nome. Tra l’altro non è da scartare la possibilità che la conferma di Bacca possa coincidere con l’arrivo di un altro attaccante e la partenza (in prestito o definitiva) di uno degli altri attaccanti in rosa. È ancora presto per parlare di mercato, ma considerando che questo sarà un’estate caratterizzata dai Mondiali, sarà necessario muoversi entro metà giugno e aspettare la seconda metà di luglio per muovere calciatori di un certo livello.

About Mihai C. Vidroiu 411 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*