Villarreal-Celta Vigo 4-1: Raba+Bacca!

Tre assist di Raba per tre gol di Bacca, nel finale Castillejo arrotonda

Carlos Bacca

Finalmente un Villarreal bello, efficace e vincente spazza via il Celta Vigo e ipoteca l’Europa League: a quattro turni dal termine ha sei punti di vantaggio sull’ottavo posto e può guardare con maggiore serenità al futuro. È bastato il primo tempo per chiudere virtualmente la gara grazie all’asse RabaBacca, confermando così l’andamento positivo contro il Celta, alla sua quarta sconfitta consecutiva negli scontri diretti. I galiziani hanno continuato a perdere punti in trasferta, mentre il Villarreal ha consolidato la sua posizione vincendo ancora una volta fra le mura amiche. Considerando la sconfitta del Siviglia contro il Levante (che è costata l’esonero a Vincenzo Montella) la classifica torna a sorridere, soprattutto considerando che Valencia, Barcellona e Real Madrid avranno poco da chiedere al campionato quando affronteranno i ragazzi di Calleja.

Il tecnico amarillo ha ormai virato stabilmente sul 4-2-3-1 con Castillejo e Chéryshev sulle ali, Raba al centro e Bacca terminale offensivo. Ma l’anticipo di stasera si è infiammato già dal primo minuto di gioco quando un’uscita strampalata di Asenjo ha convinto l’arbitro a concedere un calcio di punizione sulla linea dell’area di rigore. Sebbene le immagini abbaino dimostrato che il contatto sia avvenuto nettamente dentro l’area, in realtà la posizione di Wass era da invalidare già prima per un leggerissimo fuorigioco nel momento in cui ha ricevuto la palla. Comunque sarà una prima parte ricca di emozioni e di reti. I giocatori in forma smagliante sono il giovane Daniel Raba e il veterano Carlos Bacca: tre assist per lo spagnolo e tre gol per il colombiano, un’intesa eccezionale (se non fosse che sul finale del primo tempo Bacca avrebbe potuto restituire il favore, ma ha preferito cercare il poker).

E pensare che Bacca non era mai riuscito a realizzare tre gol in una partita di Primera División, nonostante ne abbia segnati ben trentaquattro nel biennio a Siviglia. Quella di stanotte vale triplo. Oltre ad essere la sua prima volta in Liga, è l’unica tripletta stagionale in tutta la Liga realizzata prima dell’intervallo e la più veloce nella storia del Villarreal in massima serie. D’altronde non è che siano stati in molti ad esserci riusciti: Riquelme (2004/05), Forlán (2004/05 e 2006/07), Uche (2013/14) e Bakambu (quest’anno). Il tutto inframezzato dalla rete di Pione Sisto su gentile concessione di Asenjo, non proprio nella sua miglior giornata, nonostante una bella parata nel secondo tempo proprio sullo stesso Pione Sisto.

Aver riposato per undici giorni stavolta ha fatto bene (dopo l’ultima pausa il Villarreal era caduto contro il Málaga fanalino di coda), si è vista una squadra meglio messa in campo e con tre fattori decisivi: aggressività, velocità d’esecuzione e verticalità. Non può essere un caso se il Villarreal è la peggior squadra del campionato per palloni recuperati nella metà campo avversaria. Oggi proprio grazie a una serie di palloni recuperati durante la fase di impostazione del Celta Vigo sono nate molte occasioni da gol, molte delle quali non sono state poi concretizzate. Ed è tutto un programma considerando che nel finale Castillejo ha ribadito il risultato segnando il quarto gol per i suoi. Adesso bisogna pensare alla prossima sfida contro il Valencia di Marcelino.

Tabellino:
Villarreal (4-2-3-1): Asenjo 4,5; Mario Gaspar 6, Álvaro González 6,5, V. Ruiz 6,5, Rukavina 6; Rodri 6, Trigueros 7; Castillejo 6,5, Raba 7,5 (60’ Fornals 6,5), Chéryshev 6,5 (86’ Sansone n.g.); Bacca 7,5 (78’ Enes Ünal n,g,). A disp.: Andrés Fernández, Bonera, Jaume Costa, Morlanes. All. Javi Calleja.
Celta Vigo (4-3-3): Sergio Álvarez; Hugo Mallo (74’ Pablo Hernández), Sergi Gómez, Cabral, Jonny Castro; Jozabed, Lobotka, Wass; Brais Méndez (68’ Boyé), Maxi Gómez, Pione Sisto. A disp.: Rubén Blanco, Fontàs, Mazan, Dani Molina, Emre Mor, All. Juan Carlos Unzué.
Gol: 13’, 35’, 38’ Bacca, 34’ Pione Sisto, 93’ Castillejo.
Arbitro: Alberola Rojas. Ha ammonito Trigueros e Castillejo.

About Mihai C. Vidroiu 479 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*