Villarreal-Athletic Bilbao 1-3: Sempre peggio

Tre infortunati, un espulso e una pessima gara: adesso è il Betis a essere quinto

Athletic Bilbao

Un’altra figuraccia del Villarreal che si fa asfaltare in casa dall’Athletic Bilbao, e se non fosse stato per Asenjo il passivo sarebbe potuto essere ancor più pesante. I baschi espugnano il feudo amarillo in campionato quattordici anni dopo l’ultima volta (0-1 nel 2004) e con due gol di scarto per la prima volta in assoluto. Il Sottomarino giallo non ha né capo né coda: il primo tiro in porta è arrivato dopo un’ora di gioco, quando Asenjo aveva salvato il risultato in almeno tre o quattro occasioni. La fiammata nel finale è stata solo un’illusione: adesso il Betis è quinto e guardando il calendario l’Europa sembra un miraggio. Se non è stato in grado di raccogliere nemmeno un punto contro il fanalino di coda Malaga e il diseredato Athletic Bilbao sarà ben difficile mantenere il ritmo delle concorrenti considerando che mancano ancora le sfide contro Real Madrid, Barcellona, Valencia e Siviglia.

Per questa gara Calleja ha riproposto il rombo con Rodri perno basso, Trigueros e Javi Fuego mezzali e il solito Fornals trequartista, ma dopo una manciata di minuti è arrivato subito il gol degli ospiti. I centrali si sono fatti sfuggire Iñaki Williams, bravo a tagliare in profondità, e Córdoba è riuscito a battere Asenjo in controtempo. Come se non bastasse subito dopo Fornals è crollato a terra: si è parlato di una presincope, un principio di svenimento, e ha dovuto lasciare il posto a Roberto Soriano. (Tra l’altro aveva avuto un precedente durante un allenamento di un paio di mesi fa e gli dissero fu un calo di zuccheri, stanotte la passerà in ospedale sotto osservazione) Ma in campo il Villarreal non emerge. L’Athletic Bilbao non concede nulla e continua a premere. Di fatto al duplice fischio il Sottomarino giallo non ha creato nemmeno un’occasione mentre los leones hanno sfiorato il raddoppio in almeno un paio di chiare opportunità, la prima delle quali salvate da una parata di piede di Asenjo.

Ma nella seconda parte non è cambiato nulla. Anzi si è visto in campo il giovane Pau Torres al posto dell’infortunato Bonera (Ruiz ha dato forfait all’ultimo per una gastroenterite). Il portiere amarillo ha continuato a salvare il possibile per mantenere la sua squadra in partita, ma con un Athletic in continua verticalizzazione è arrivato anche il raddoppio. Il gol della bandiera lo ha firmato Bacca, in ripresa di condizione rispetto alle ultime gare. Dopo la sua rete il Villarreal ha dato il meglio di sé, per almeno un quarto d’ora, ma continuando a tirare da fuori e crossando a vuoto non si può andare lontano. L’infortunio di Jaume Costa ha dato il là alla fine delle speranze. Il capitano avrebbe voluto tornare in campo ma il medico Adolfo Muñoz lo ha fisicamente placcato per evitare che rientrasse in campo. Nel finale è arrivato il gol di Muniain, appena tornato in campo dopo oltre sei mesi di stop a causa del suo secondo infortunio al ginocchio, e l’espulsione di Álvaro González.

I nove gol incassati nelle ultime dieci gare casalinghe di campionato rappresentano il peggior parziale degli ultimi quattro anni, ancor di più considerando che l’Athletic Bilbao non aveva mai vinto lontano dal Nuevo San Mamés nel 2018, né in questo stadio segnando più di un gol. La diciassettesima sconfitta della stagione è un altro campanello d’allarme: solo in due occasioni il Villareal ne ha raccolte di più: diciannove nel 2009/10 e ventitré nel 2011/12, molto probabilmente si aggiungerà anche quest’annata. Adesso toccherà andare a Siviglia contro la squadra di Vincenzo Montella: sicuramente non ci sarà Álvaro González (re della classifica delle ammonizioni in Liga con quattordici gialli sventolati), bisognerà valutare Jaume Costa e Bonera, mentre Fornals dovrebbe essere riarruolabile. Intanto il Betis quinto andrà a Girona, e nel suo calendario mancano ancora Las Palmas e Malaga (entrambe a un passo dalla retrocessione). Il settimo posto varrà l’Europa League solo se il Barcellona vincerà la Copa del Rey o se il Siviglia arriverà entro le prime sette.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Asenjo 7,5; Rukavina 5,5, Bonera 5 (46’ Pau Torres 5), Álvaro González 4, Jaume Costa 5,5; Rodri 5,5, Javi Fuego 5,5, Trigueros 5 (61’ Chéryshev 4), Fornals n.g. (9’ R. Soriano 5,5); Bacca 6, Enes Ünal 5. A disp.: Andrés Fernández, Mario Gaspar, Sansone, Roger Martínez. All. Javi Calleja.
Athletic Bilbao (4-2-3-1): Arrizabalaga; de Marcos, Iñigo Martínez, Unai Núñez, Balenziaga (62’ Iñigo Lekue); San José, Iturraspe; Susaeta (76’ Muniain), Córdoba (90’ Mikel Rico); Iñaki Williams. A disp.: Iago Herrerín, Etxeita, Beñat, Aduriz. All. José Ángel Ziganda.
Gol: 4’ Córdoba,51’ Iñaki Williams, 67’ Bacca, 87’ Muniain.
Arbitro: Iglesias Villanueva. Ha ammonito Bonera, Iñigo Martínez, Bacca, Unai Núñez, Álvaro González, Iturraspe, Arrizabalaga, de Marcos, Asenjo; e ha espulso Álvaro González per doppia ammonizione al 90’.

About Mihai C. Vidroiu 419 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*