Las Palmas-Villarreal 0-2: Finalmente una boccata d’ossigeno!

Il Sottomarino rosso sbaglia tanto sotto porta, ma alla fine esce vittorioso

Il Villarreal torna a vincere, dopo che nelle ultime otto gare ne aveva perse sei e vinta appena una, e lo fa in trasferta dove non ci riusciva da due mesi, ossia dal trionfo al Santiago Bernabéu. In particolar modo sul difficile campo del Las Palmas, nel quale aveva trionfato appena due volte, e in questo stadio c’era riuscito solamente undici anni fa. Non una grande prestazione da parte del Sottomarino rosso (per la terza volta in stagione con la seconda maglia, dopo le gare europee contro Maccabi Tel-Aviv e Astana). Ma in un momento così delicato della stagione il risultato conta molto di più di quanto accaduto in campo, dove la squadra di Calleja ha concesso il controllo della sfera agli avversari per ripartire in verticale. Purtroppo molti errori in fase di finalizzazione, ma dopo la vittoria del Girona, momentaneamente sesto in classifica, i tre punti rilanciano il Submarino, adesso a una sola distanza dal Siviglia quinto.

Se Paco Jémez ha schierato due punte per la prima volta da quando è alla guida del Las Palmas, Javi Calleja non aveva mai potuto convocare i suoi quattro attaccanti prima di oggi, e nonostante ciò al fianco di Bacca ha preferito puntare su Raba, in grande condizione ultimamente. In mezzo al campo ha dovuto rinunciare sia a Javi Fuego, ancora alle prese con una slogatura alla caviglia, e sia a Ramiro Guerra che a causa di una borsite al ginocchio sinistro si è dovuto operare e non tornerà in campo prima della prossima stagione. Lo stesso Trigueros, concessosi alla stampa mercoledì scorso, ha riferito di avere fastidi muscolari da parecchio tempo, ma che sta stringendo i denti fino a fine campionato.

A gara iniziata anche se gli ospiti sono partiti meglio, come sono solite fare le squadre di Paco Jémez, i padroni di casa si sono ripresi in mano la gara, cercando di dettare i ritmi con una costante circolazione del pallone. In questo scacchiere il Villarreal, come ci sia abituando a fare sempre più spesso nell’ultimo periodo, ha preferito accorciare i reparti e tentare l’affondo in verticale a palla scoperta. Su questo canovaccio gli ospiti hanno saputo arginare la manovra del Las Palmas e si sono ritrovati più volte in situazione di superiorità numerica in contropiede ma la maggior parte delle volte è mancata la lucidità per tirare in porta. Soprattutto Bacca si è mangiato almeno un paio di occasioni limpidissime, salvo poi buttarla dentro nella chance meno nitida tra quelle avute.

I palloni migliori glieli ha offerti Fornals: almeno due passaggi sono stati sensazionali, tra cui quello che ha portato il Villarreal al vantaggio. Con questo si tratta del suo ottavo assist stagionale (meglio di lui hanno fatto solo Messi con dodici e Pione Sisto con dieci) che assieme ai sei penultimi passaggi gli permettono di essere il secondo calciatore della Liga più coinvolto nella costruzione di occasioni da gol (anche in questo caso è Messi a guidare la classifica con venti contributi). Il raddoppio è arrivato solo nel recupero quando il neoentrato Sansone è stato atterrato da Gálvez: cartellino rosso e calcio di rigore. Lo stesso Sansone si è incaricato del tiro dal dischetto e la sua rete ha significato il successo definitivo. Bella soddisfazione per la punta italiana che mancava in campo da quasi tre mesi e mezzo.

Tabellino:
Las Palmas (4-4-2): Chichizola; Míchel Machedo (79’ Nacho Gil), Ximo Navarro, Gálvez, Aguirregaray; Halilović, Etebo (46’ Benito Ramírez), Vicente Gómez, Tana; Erik Expósito (46’ Momo), Calleri. A disp.: Lizoain, David García, Javi Castellano, Aquilani. All. Paco Jèmez.
Villarreal (4-4-2): Asenjo n.g.; Rukavina 6, Álvaro González 6, Bonera 6,5, Jaume Costa 6 (35’ Adrián Marín 6); Rodri 5,5, Trigueros 6, R. Soriano 6,5, Fornals 7; Raba 6,5 (59’ Sansone 6,5), Bacca 6 (80’ Castillejo n.g.). A disp.: Barbosa, V. Ruiz, Enes Ünal, Roger Martínez. All. Javi Calleja.
Gol: 67’ Bacca, 92’rig. Sansone.
Arbitro: Medié Jiménez. Ha ammonito Jaume Costa, Ximo Navarro; e ha espulso Gálvez al 90’ per un fallo da ultimo uomo.

About Mihai C. Vidroiu 470 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*