Rubén Semedo è stato arrestato

Il portoghese non smette di occupare le pagine di cronaca

Rubén Semedo

Il Villareal e i suoi tifosi speravano che le vicende giudiziarie di Rubén Semedo si fossero concluse, ma il difensore portoghese si è nuovamente reso protagonista di vicende poco chiare. Questa mattina la Guardia Civil, l’equivalente dei carabinieri spagnoli, ha arrestato il calciatore nella sua abitazione di Valencia in seguito a una denuncia relativa a un nuovo caso di cronaca. Secondo quanto riferito lo scorso 12 febbraio alla Policía Nacional de Valencia la vittima sarebbe stata picchiata, sequestrata e rapinata dallo stesso Semedo e da due suoi complici nella sua villetta a Bétera, sedici chilometri a nord di Valencia. Sulle pagine del portale valenziano Las Provincias, che sta seguendo la vicenda Rubén Semedo da vicino, si legge che l’uomo avrebbe assistito a un paio di spari da arma da fuoco andati a vuoto e che, in seguito a un’aggressione dei tre uomini, avrebbe riportato una lunga serie di contusioni.

Dopodiché sarebbe stato rinchiuso in uno stanzino della casa, legato con una corda e derubato dei suoi effetti personali, tra cui le chiavi del suo appartamento a Valencia, in un quartiere adiacente al complesso della Città delle Arti e delle Scienze. E una testimonianza dei vicini di casa avrebbe confermato ce degli sconosciuti si sarebbero recati in tale appartamento per un brevissimo periodo di tempo. Dei tre accusati sarebbero stati riconosciuti solo Rubén Semedo e un suo cugino. Le indagini della Unidad de Policía Judicial della Guardia Civil hanno portato al suo arresto nelle prime ore di questa mattinata. Se le accuse dovessero essere confermate la situazione di Semedo si aggraverebbe, anche perché questa non è la prima volta che viene arrestato.

Vi avevamo già raccontato i precedenti guai giudiziari del giocatore portoghese, che anche a causa di un lungo infortunio si sta facendo conoscere più per le sue vicende extra-calcistiche che sul terreno di gioco. E la beffa è che proprio ieri mattina il calciatore si era rivisto nella sessione di allenamento, pur avendo svolto solo lavoro differenziato, e quindi in disparte dal gruppo. Ma adesso la sua condizione si complica ancora di più. Anche in questo caso la società non ha effettuato alcun tipo di dichiarazione ufficiale, ma la sensazione è che non appena si presentasse un’opportunità la sua partenza potrebbe essere un sollievo. Il problema è che il Villarreal ha speso ben quattordici milioni per il suo cartellino, ovvero una somma alquanto ingente da queste parti.

About Mihai C. Vidroiu 449 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*