Europa League, sedicesimi contro il Lione

Partita di andata in Francia il 15 febbraio, ritorno in Spagna il 22 febbraio

Lione

Anche quest’anno il sorteggio per i sedicesimi di finale di Europa League non ha aiutato il Villarreal che se la dovrà vedere contro l’Olympique Lione. Se negli ultimi due anni la scusante era stata quella di essersi presentati come seconda classificata nella fase a gironi (nel 2015/16 alle spalle del Rapid Vienna e nel 2016/17 dell’Osmanlıspor), stavolta la mala sorte non ha avuto alibi. Dopo gli incroci contro Napoli e Roma delle ultime due campagne, anche stavolta il Sottomarino giallo dovrà iniziare la fase a eliminazione diretta contro una delle peggiori squadre che l’urna avrebbe potuto presentare. Probabilmente peggio del Lione c’erano solo il Borussia Dortmund e lo stesso Napoli. La curiosa coincidenza, se così si può chiamare, è che i francesi sono proprio la squadra che ha eliminato agli ottavi di finale la Roma di Spalletti, ossia la squadra in grado di cacciare fuori dalla competizione il Villarreal nella scorsa campagna. Non ci sono precedenti di alcun tipo tra le due formazioni, ma sicuramente la squadra di Bruno Génésio sarà un osso duro. Nel suo girone di Europa League è arrivato sì dietro all’Atalanta, ma si è sbarazzato dell’Everton. Perciò l’andata si giocherà in Francia il 15 febbraio, e il ritorno in Spagna una settimana dopo.

Una delle chiavi per il passaggio del turno secondo l’allenatore Javi Calleja sarà quella il recupero degli infortunati: «L’idea è di recuperare la maggior parte dei giocatori per febbraio». Già, perché in questa prima fase di stagione l’infermeria del Villarreal è stata una delle più affollate. Se domenica scorsa si sono rivisti in campo Asenjo, Castillejo e Rubén Semedo, quest’ultimo dovrà di nuovo fermarsi. A inizio del secondo tempo contro il Barcellona il difensore portoghese ha dovuto abbandonare il campo per una lesione muscolare al quadricipite destro. Considerando che era stato fermo per diverse settimane a causa di un problema al retto femorale della stessa gamba, è facile presumere che i due guai siano direttamente collegati. Comunque sia il giocatore non tornerà in campo prima dell’anno nuovo. Chi invece dovrebbe tornare sul rettangolo verde già questa settimana dovrebbe essere Pablo Fornals che ha fatto spaventare tutto Miralcamp svenendo durante la rifinitura di sabato scorso. Il giocatore ha ripreso conoscenza subito dopo ma è stato immediatamente trasportato all’ospedale Jaume I di Castellón de la Plana per ulteriori accertamenti che hanno evidenziato un semplice calo glicemico.

Ad oggi tutti gli attuali indisponibili dovrebbero tornare a disposizione del tecnico madrileno entro febbraio, eccetto Andrés Fernández. In vista della gara contro il Lione non dovrebbero esserci problemi né per Nicola Sansone che contro la Ponferradina si è procurato uno strappo al gemello sinistro, né per Denis Chéryshev che invece ha rimediato una distorsione alla caviglia destra durante una sessione di allenamento di fine novembre. Per adesso comunque la priorità è pensare a ritrovare la miglior forma soprattutto in campionato dove il Villarreal ha raccolto un misero punto nelle ultime quattro giornate, ed ha attualmente viva una preoccupante striscia di tre sconfitte consecutive. Domenica prossima, ore 16.15, se la dovrà vedere con il Celta Vigo e sarà obbligatorio tornare a vincere per rilanciare le ambizioni in classifica e ritrovare la giusta alchimia che aveva contraddistinto il cambio di allenatore.

About Mihai C. Vidroiu 500 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*