Il vicepresidente Llaneza parla di soldi

Il fatturato del Villarreal è cresciuto ancora grazie ai proventi delle tv

Llaneza

Giovedì scorso José Manuel Llaneza, vice-presidente del Villarreal, ha preso parte a una conferenza presso la Universidad Complutense de Madrid in cui ha rilasciato alcune dichiarazioni molto interessanti per chi ama conoscere maggiori dettagli sulle finanze del club. Nel corso dell’evento, interamente dedicato al Villarreal Club de Fútbol, il dirigente amarillo si è anche lasciato andare a curiosi aneddoti sul passato, com’è solito fare in questo tipo di manifestazioni. Ma partendo dalle cose più importanti si è lasciato scappare il budget per la stagione in corso: ovvero centodiciassette milioni di euro, ossia il più alto di sempre. E comunque in linea con quello dell’anno scorso che fu di centodieci milioni, anche se in quell’esercizio aiutò parecchio la cessione di Eric Bailly.

Stavolta invece una buona parte l’ha avuto l’aumento del contratto relativo ai diritti televisivi, che contribuirà alla causa con circa sessantotto-settanta milioni di euro, una fetta più che rilevante. Si tratta comunque del quinto fatturato più alto della Liga dopo le tre grandi e il Siviglia: è stato finalmente scavalcato l’Ahtletic Bilbao, mentre il Valencia è ancora in lento progresso. Un altro dato molto interessante è stata la voce di spesa per la cantera che Llaneza ha quantificato nel 12% del totale: calcolatrice alla mano praticamente quattordici milioni di euro. (Per capire quanto questa voce sia importante da queste altitudini: clicca qui per leggere l’approfondimento sulla politica dei canterani)

C’è stato tempo anche per raccontare curiosi aneddoti. Come ad esempio della sua prima stagione da dirigente del Villarreal – perciò a conti fatti la ‘94/95 – quando, come ricorda lui stesso, i conti del club venivano ancora scritti dal contabile su un libro mastro cartaceo. Uno dei suoi primi approcci con la realtà del Villarreal, allora in lotta per la salvezza nella Segunda División A, la Serie B spagnola, fu quello con l’allenatore dell’epoca, perciò dovrebbe trattarsi di tale Carlos Simón. Quando Josè Manuel Llaneza, appena diventato consigliere delegato, si recò a visionare il terreno di gioco del Madrigal alla presenza del tecnico fece notare che il campo avrebbe necessitato di una sistemata, viste le pessime condizioni. L’allenatore gli chiese il motivo e lui rispose che in quel campo sarebbe stato difficile giocare, ma al suono di quelle parole l’altro gli rispose con un «ma che vuoi farci retrocedere?!?». Di fatto il campo restò in pessime condizioni e a fine anno anno la squadra riuscì a salvarsi, pur se con un altro allenatore. Storie di un altro Villarreal.

About Mihai C. Vidroiu 499 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*