Villarreal-Málaga 2-0: Sansone show!

La punta italiana è entrata nel secondo tempo e ha siglato una doppietta

Sansone Málaga

Il Villarreal vince ancora e Javi Calleja entra nella storia del club: mai nessuno su questa panchina aveva esordito in Primera División con quattro vittorie e un pareggio nelle prime cinque gare di Liga. Stavolta ci ha pensato Nicola Sansone, subentrato dopo venti minuti della ripresa e in grado di firmare una doppietta che vale tre punti in meno di un quarto d’ora. In un certo qual senso anche lui è stata un’intuizione del giovane allenatore amarillo, che continua a gestire le rotazioni con grande disinvoltura. Bisogna anche dire che l’avversario non era fra i più temibili: il Málaga è fanalino di coda della classifica e dopo sei trasferte di campionato non ha ancora segnato un gol. Per ritrovare una statistica del genere bisogna riavvolgere il nastro della Liga fino al disastroso Logroñés ‘94/95.

Dovendo fare a meno degli squalificati Álvaro González e Trigueros, Javi Calleja punta sull’esperto Bonera in difesa e sul giovane Chuca a centrocampo, alla sua prima da titolare in prima squadra. Chuca ha sostituito Trigueros non solo nella posizione in campo, vertice sinistro del rombo di centrocampo, ma anche nelle gerarchie, essendosi incaricato di tutti i calci piazzati, dagli angoli alle punizioni. Il Submarino amarillo ha dettato legge in campo com’è solito fare, ma il Málaga ha serrato le fila concedendo pochissimo. L’unica grande occasione del primo tempo è stato il gol non convalidato a Bakambu per fuorigioco su calcio di punizione.

La vera svolta della gara arriva nel secondo tempo, quando gli andalusi entrano in campo con grande entusiasmo e Calleja cerca di dare una scossa all’incontro inserendo prima Chéryshev e poi Sansone. Sarà proprio l’italiano a decidere l’incontro. Lo serve Bacca per il gol del vantaggio di testa, e poi Fornals per il raddoppio: sul due a zero il Málaga è a terra. Prova a riversarsi scompostamente in avanti, ma rischia solamente di prendere il terzo gol concedendo vasti spazi in ripartenza. Bakambu segnerà due volte, ma in entrambe le occasioni gli verrà annullata la rete per fuorigioco, cosicché potrà vantarsi di aver segnato una tripletta non convalidata. Piccola curiosità di una serata piacevole: nel finale ha esordito per la prima volta il centrocampista canterano Daniel Raba.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Barbosa 6,5; Mario Gaspar 6, V. Ruiz 6, Bonera 6, Jaume Costa 5,5; Rodrigo 7, Chuca 5,5 (64’ Sansone 7,5), R. Soriano 5 (57’ Chéryshev 6), Fornals 7; Bacca 6,5 (82’ Raban.g.), Bakambu 6. A disp.: Cantero, Pau Torres, Rukavina, Ramiro Guerra. All. Javi Calleja.
Málaga (4-2-3-1): Roberto Jiménez; R. Rosales, Luis Hernández, P. Baysse, Juankar; Recio, Juanpi Añor (69’ En-Nesyri); Keko Gontán (80’ Borja Bastón), Adrián González, Chory Castro (75’ Jony Rodríguez); Peñaranda. A disp.: Andrés Prieto, Diego González, Cifu, Rolón. All. Míchel.
Gol: 68’, 76’ Sansone.
Arbitro: Estrada Fernández. Ha ammonito Chory Castro, Peñaranda,Chuca, Adrián González, Jaume Costa e Recio.

About Mihai C. Vidroiu 449 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*