Roig: «Sono molto arrabbiato con chi ha fischiato la squadra»

Il presidente del Villarreal ha sfogato tutto il suo disappunto verso i tifosi

Fernando Roig

Dopo il pessimo avvio di stagione la tifoseria del Villarreal ha inevitabilmente avuto un déjà-vu spaventoso ripensando alla terribile stagione 2011/12 che iniziò con aspirazioni da Champions League e finì con l’insperata retrocessione in Segunda División. Alcuni traumi non passano così facilmente e le due brutte sconfitte consecutive hanno riaperto cicatrici mai completamente riassorbite. Questi malumori si sono poi riversati dagli spalti al debutto casalingo di domenica scorsa, quando il Villarreal ha esordito all’Estadio de la Cerámica contro il Betis. Una serie di contestazioni dalle curve ha fatto infuriare il presidente Fernando Roig, che all’emittente radiofonica locale ha dato voce ha tutto il suo disappunto.

«Sono molto, molto, molto arrabbiato a causa di tutti quelli che hanno fischiato la formazione e hanno contestato Fran Escribá» ha profferito il vertice del club valenziano «Da quando abbiamo preso il gol fino al vantaggio hanno continuato a protestare, non capisco tutta questa negatività, portare avanti un gran progetto con questo clima è molto difficile. Stiamo facendo molti sacrifici, ci abbiamo impiegato ottantatré giorni per ristrutturare lo stadio, è stato fatto in tempi record, è stato difficile e ci è costato molta fatica e appena la squadra scende in campo viene fischiata. È incomprensibile».

«Che vogliono di più? Hanno incominciato a fischiare ancor prima che iniziasse la partita, poi sul tre a uno tutto lo stadio ha incitato la squadra, così è troppo facile» ha proseguito lo stesso Fernando Roig «Chi vuole stare dalla nostra parte venga a supportarci, chi è contro di noi può rimanere a casa. Io rispetto tutta la tifoseria, però credo di avere anche io il diritto di dire la mia e sono molto arrabbiato». Adesso il varco è giovedì prossimo quando il Villarreal tornerà a giocare in casa in Europa League. Ad ogni modo protrarre la contestazione sembrerebbe veramente stupido, soprattutto perché il Sottomarino giallo è tornato a vincere e a giocare un buon calcio, e un clima negativo non aiuterà la squadra. Inoltre contestare l’allenatore a oltranza potrebbe portare la dirigenza e il tecnico in una sorta di coesione contro un “nemico” comune.

About Mihai C. Vidroiu 349 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*