Valencia-Villarreal 1-3: Europa sul campo dei rivali!

Fran Escribá chiude la stagione con tre punti in più rispetto all'anno scorso

Valencia Villarreal

Per il secondo anno consecutivo il Villarreal espugna il Mestalla (ancora con due gol di scarto) e festeggia l’accesso all’Europa sul campo dei rivali. Il Valencia ha resistito meno di un minuto all’assalto del Sottomarino giallo: dopo la rete dell’ex di Soldado, sono andati in rete anche Trigueros e Sansone. Alla fine Fran Escribá è riuscito a concludere la seconda miglior stagione della storia del club in quanto a punti ottenuti (meglio fece solo Manuel Pellegrini nel 2007/08 con 77 punti): ben 67, ovvero tre in più dell’anno scorso quando a Marcelino ne bastarono 64 per accedere alla Champions League. Per un altro anno il Villarreal ha dimostrato di essere una grande società: in diciassette stagioni disputate in massima serie ha raggiunto uno dei primi cinque posti in ben sette occasioni.

Bastano appena quarantasette secondi a Roberto Soldado per sbloccare il derby valenziano: un pasticcio della difesa ché e la punta del Villarreal incrocia di prima intenzione sul secondo palo. Non a caso Soldado è il giocatore in attività più temuto dalle sue ex-squadre: questo è il ventiduesimo centro ai danni delle squadre in cui ha militato, nessuno come lui in Liga. E la curiosità è che il Valencia era l’unica delle sue precedenti maglie a cui non aveva mai segnato: c’è riuscito all’ottavo tentativo. Ma dopo il vantaggio degli ospiti l’iniziativa passa per i piedi dei padroni di casa: in fondo un derby è sempre un derby, e gli odiati rivali del Villarreal sono ben più fastidiosi dei dirimpettai del Levante. (Prima di oggi gli scontri diretti in campionato vedevano entrambe le compagini a tredici trionfi ciascuno)

A salvare il Sottomarino giallo in almeno un paio di ghiotte occasioni è Andrés Fernández, meritevole di non stare facendo rimpiangere il lungodegente Sergio Asenjo. Grazie ai suoi colpi di reni la squadra di Escribá riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio. E intanto i risultati dagli altri campi sono la ciliegina sulla torta: l’Athletic Bilbao sta perdendo al Calderón con due gol di scarto, e ciò significa che a meno di una clamorosa rimonta dei baschi, al Sottomarino giallo basterebbe anche soltanto un pareggio per accedere alla prossima Europa League. È a campi alternati che il Valencia riesce a riprendere in mano la partita con il colpo di testa di Nani su assist di Rodrigo Moreno, ma la parità dura ben poco. Dopo meno di quattro minuti Trigueros riporta avanti i suoi e la gara si congela, fino al colpo di grazia di Sansone poco prima del novantesimo.

Tabellino:
Valencia (4-2-3-1): Doménech; Montoya (70’ Munir), Aderlan Santos, Mangala, Gayà; Dani Parejo, Carlos Soler; João Cancelo, Rodrigo Moreno (80’ Santi Mina), Nani (85’ Bakkali); Zaza. A disp.: Diego Alves, Abdennour, Enzo Pérez, Álvaro Medrán. All. Voro.
Villarreal (4-4-2): Andrés Fernández; Mario Gaspar, Bonera, Álvaro González, Jaume Costa; Jonathan dos Santos, Bruno Soriano, Trigueros, R. Soriano (74’ Sansone); Soldado (68’ Adrián López), Bakambu (87’ Rodri). A disp.: Barbosa, Rukavina, José Ángel, Santos Borré. All. Fran Escribá.
Gol: 1’ Soldado, 54’ Nani, 58’ Trigueros, 88’ Sansone.
Arbitro: David Fernández Borbalán. Ha ammonito Jaume Costa, Zaza, Bakambu e Dani Parejo.

About Mihai C. Vidroiu 449 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*