Villarreal-Athletic Bilbao 3-1: Verso l’Europa!

La vittoria sui baschi lancia il Villarreal a +4 sull'Athletic aspettando la Real Sociedad

Athletic Bilbao

Il Villarreal ribadisce la propria supremazia sull’Athletic Bilbao di fronte al proprio pubblico, di fronte al quale non perde contro los leones da tredici anni. Apre le danze Ruiz (che nel finale si farà espellere), replica subito Laporte, mentre nel secondo tempo chiudono i conti Bakambu (tornato in gol dopo un mese e mezzo di digiuno) e ancora una volta Adrián López. Si tratta di una vittoria importantissima perché arriva contro la più diretta rivale per il quinto posto e ribalta il risultato dell’andata permettendo al Submarino amarillo di poter contare anche sul vantaggio di poter arrivare a pari punti con i baschi, forte dello scontro diretto a favore. Adesso l’obiettivo sarà quello di capitalizzare il più possibile le prossime due partite contro Alavés e Leganés, considerando che nelle ultime cinque giornate sono previste tre trasferte durissime a Barcellona, Madrid e Valencia.

Sull’onda di quanto visto nell’infrasettimanale a Siviglia il Villarreal ha approcciato la gara con grande personalità, gestendo la circolazione della sfera e ricercandola con intensità anche in fase di non possesso a partire dal pressing della coppia offensiva. Ma i baschi non sono una compagine facile da superare, le linee sono molto strette e spazio di manovra ce n’è poco. Le reti nel primo tempo sono arrivate – entrambe a distanza di un paio di minuti – sugli sviluppi di un calcio d’angolo, quasi a voler sottolineare come sia difficile sbloccare una gara a formazioni schierate. La tegola per Escribá è la perdita di Castillejo, costretto a uscire per infortunio, e sostituito dall’insolito esterno Adrián López, visto il forfait di Jonathan dos Santos.

Ma l’affondo decisivo è di Bakambu che all’inizio della ripresa trova il gol del vantaggio amarillo: per il franco-congolese si tratta del quarto gol in Liga, il quinto stagionale, una miseria considerando i ventidue della passata stagione. E pochi minuti più tardi arriva il colpo di grazia di Adrián López ancora in gol tre giorni dopo la rete del Benito Villamarín. A onor di cronaca bisogna registrare che durante l’azione del gol – calcio di punizione battuto da Trigueros – si sarebbe dovuto ravvisare un fallo in attacco di Soldado e la posizione dello stesso Adrián sembra irregolare sulla torre di Ruiz. Lo stesso Ruiz che a un quarto dal termine ravviva la gara facendosi espellere un’altra volta per un netto intervento in ritardo su Iñaki Williams. Il doppio vantaggio avrebbe fornito un valido paracadute al Sottomarino giallo, ma in superiorità numerica l’Athletic Bilbao si è finalmente svegliato in virtù degli scontri diretti. Segnando un solo gol avrebbe guadagnato il vantaggio nella classifica avulsa nei confronti del Villarreal, ma in tutto il secondo tempo i baschi si sono fatti avanti con due sole fiammate di Aduriz, entrambe stampatesi sulla traversa.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Andrés Fernández 6,5; Mario Gaspar 7, Musacchio 6,5, V. Ruiz 6,5, Jaume Costa 7; Castillejo 6,5 (37’ Adrián López 6,5), Trigueros 6,5, Bruno Soriano 6,5, R. Soriano 7; Soldado 5,5 (76’ Álvaro González n.g.), Bakambu 6,5 (72’ Sansone n.g.). A disp.: Barbosa, José Ángel, Rodri, Santos Borré. All. Fran Escribá.
Athletic Bilbao (4-2-3-1): Arrizabalaga; de Marcos, Laporte, Yeray Álvarez, Balenziaga; San José, Beñat (58’ Iturraspe); Iñaki Williams (80’ Susaeta), Raúl García, Lekue (59’ Munian); Aduriz. A disp.: Iraizoz, Etxeita, Bóveda, Mikel Rico. All. Ernesto Valverde.
Gol: 17’ V. Ruiz, 20’ Laporte, 47’ Bakambu, 58’ Adrián López.
Arbitro: Daniel José Trujillo Suárez. Ha ammonito Beñat, Laporte, Bakambu, R. Soriano, Mario Gaspar, Soldado, Andrés Fernández e Sansone; e ha espulso V. Ruiz al 74’.

About Mihai C. Vidroiu 650 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*