Las Palmas-Villarreal 1-0: Punisce Boateng

Il Sottomarino giallo cade in una trasferta di Liga dopo quattro mesi

Las Palmas

Dopo sette risultati utili consecutivi in trasferta il Villarreal torna ad assaporare l’amaro gusto della sconfitta lontano dalle mura di casa, piegato dal colpo di testa di Kevin-Prince Boateng. La brillante striscia esterna in gare di campionato viene così interrotta (il Submarino amarillo non andava così bene in trasferta dal 2008/09), ma l’aver giocato con un uomo in meno per oltre settanta minuti di gioco ha senz’altro inciso sull’esito finale della partita. Dopo quattro vittorie consecutive lontano dal Madrigal – considerando anche il successo in Europa League – il Villarreal ha segnato una battuta d’arresto che allontanerà la velleitaria speranza di rincorrere un posto per la Champions League, rischiando di perder terreno sulle due rivali basche per l’Europa.

Per via delle assenze nel reparto offensivo – Soldado è incappato in un sovraccarico muscolare, mentre Bakambu è entrato solo in extremis nella lista convocati –, Fran Escribà ha preferito aggiungere un centrocampista in più piuttosto che affidarsi a Santos Borré. Quello che i media hanno identificato come 4-2-3-1 in campo è stato a tutti gli effetti un 4-1-4-1 con Trigueros al fianco di Jonathan dos Santos in posizione di trequartista centrale. E l’avvio del Villarreal è stato eccezionale: nei primi dieci minuti il dominio degli ospiti è stato netto e incontrastato, ma come nelle migliori storie, al primo tentativo del Las Palmas è arrivato il gol. Ruiz è andato a vuoto e Kevin-Prince Boateng ha cambiato le sorti del match.

Dopo il vantaggio casalingo il Submarino amarillo ha subito il contraccolpo psicologico lasciando l’iniziativa al Las Palmas. E pochi minuti dopo Ruiz mette la pietra tombale sull’andamento della gara facendosi espellere per un fallo da ultimo uomo su Boateng, nel vano tentativo di mettere una toppa al retropassaggio suicida di Musacchio. Da quel momento il pallino del gioco resta definitivamente nei piedi dei padroni di casa, che però non trovano mai il modo di chiudere il match, anche grazie a un’eccellente prestazione di Andrés Fernández. Sull’altro fronte Sansone riesce a procurarsi un paio di occasioni, sprecando la più facile, ma risultando inerte. Per la terza volta il Gran Canaria è risultato inespugnabile per il Villarreal, che non ha mai vinto in questo stadio in un match di massima divisione. E dopo quasi quattro mesi è tornato a perdere in una trasferta di Liga da quel 20 novembre al Nuevo San Mamés.

Tabellino:
Las Palmas (4-2-3-1): Raúl Lizoain; David Simón, Bigas, Lemos, Dani Castellano; Vicente Gómez, Roque Mesa; Tana (82’ Halilović), Jonathan Viera, Mateo García (59’ Momo); K. Boateng (73’ Jesé Rodríguez). A disp.: Javi Varas, David García, Hernán, Livaja. All. Quique Setién.
Villarreal (4-1-4-1): Andrés Fernández 7; Mario Gaspar 5,5, Musacchio 6, V. Ruiz 3, Jaume Costa 6; Bruno Soriano 6; Castillejo n.g. (24’ Álvaro González 6,5), Trigueros 6, R. Soriano 6 (83’ Bakambu n.g.), Jonathan dos Santos 5,5; Sansone 6 (67’ Santos Borré n.g.). A disp.: Barbosa, Rukavina, Rodri, Léo Suárez. All. Fran Escribá.
Gol: 10’ K. Boateng.
Arbitro: Iñaki Vicandi Garrido. Ha espulso Ruiz al 20’, e ha ammonito Sansone, Jonathan Viera, Lemos e Jaume Costa.

About Mihai C. Vidroiu 449 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*