Osasuna-Villarreal 1-4: Ci pensa Santos Borré

Torna titolare Soldado e segna su rigore, ma è il colombiano a far sognare

Santos Borré

Dopo le polemiche di domenica scorsa il Villarreal torna alla vittoria espugnando El Sadar, fortino dell’Osasuna, quasi quattro anni dopo l’ultima volta. La sblocca subito Roberto Soriano, mentre torna in gol Soldado alla sua prima in campionato, e al rigore di Roberto Torres risponde Santos Borré che da subentrato sigla una doppietta che chiude la partita. I suoi primi due gol in Liga valgono tre punti fondamentali per la corsa all’Europa. Il Sottomarino giallo torna a vincere sul campo di una neopromossa due anni dopo l’ultima volta (l’anno scorso aveva raccolto appena due punti e nelle ultime due stagioni ci era riuscito solo a Cordoba). Con la frenata della Real Sociedad, il distacco dai baschi torna a ridursi ad appena tre lunghezze.

Josep Alcácer è costretto a effettuare qualche rotazione: Bruno Soriano e Mario Gaspar sono squalificati, mentre Adrián López, José Ángel, Chéryshev, Sansone e lo sfortunato Asenjo (crociato rotto per la quarta volta in carriera) sono infortunati. Ma la partita si incanala subito nel giusto binario per il Submarino amarillo: dopo nemmeno un paio di giri di lancetta Bakambu colpisce un legno sul quale Roberto Soriano si avventa e porta in vantaggio i suoi. Questa ouverture scompagina i piani di Vasiljević. I padroni di casa sono costretti a premere e gestire la circolazione di palla per riprendere in mano la partita, ma questo atteggiamento è molto pericoloso. Alla prima buona occasione il Villarreal si riversa nell’area avversaria e ottiene l’ottavo rigore in stagione (nettissima la trattenuta di Berenguer su Roberto Soriano). Soldado – esordio in Liga e prima da titolare – calcia dagli undici metri senza il fischio dell’arbitro, ancora indaffarato nel liberare l’area di rigore, e si fa parare il tiro da Sirigu. Ma il direttore di gara fa ripetere e stavolta la punta segna, scatenando le furie degli asturiani.

Nella ripresa l’Osasuna torna in campo con la voglia di mangiare il campo, mentre il Villarreal preferisce aspettare qualche ribaltamento di fronte. González González pareggia i conti assegnando un chiaro calcio di rigore ai padroni di casa per il fallo di Musacchio e Roberto Torres rianima i suoi ma con l’ingresso di Santos Borré gli asturiani non avranno più speranze. Se viene annullato un regolarissimo gol di Bakambu (il fuorigioco non può sussistere perché si trova addirittura dietro al pallone), la punta colombiana chiude il match mettendo a segno i suoi primi due gol in campionato (aveva segnato solamente in Europa League). Grazie alla sua doppietta il Sottomarino giallo torna a segnare almeno quattro reti in trasferta tre anni dopo il 2-5 a Valladolid. La corsa per l’Europa è ancora accesissima.

Tabellino:
Osasuna (4-4-2): Sirigu; Oier, Unai García, Vujadinović, Clerc (76’ Aitor Buñuel); Roberto Torres, Imanol García (60’ Olavide), Čaušić, Berenguer; Sergio León, Oriol Riera (79’ Kenan Kodro). A disp.: Mario Fernández, David García, J.R. Fuentes, de las Cuevas. All. Petar Vasiljević.
Villarreal (4-4-2): Andrés Fernández 6; Rukavina 6, Musacchio 5,5, Álvaro González 6, Jaume Costa 6 (66’ V. Ruiz n.g.); Jonathan dos Santos 6,5, Rodri 6,5, Trigueros 6,5, R. Soriano 6,5; Soldado 6,5 (68’ Santos Borré 7,5), Bakambu 6 (84’ Castillejo n.g,). A disp.: Barbosa, Bonera, Mario Gaspar, Dani Raba. All. Josep Alcácer.
Gol: 2’ R. Soriano, 27’rig. Soldado, 64’rig. Roberto Torres, 74’, 78’ Santos Borré
Arbitro: José Luis González González. Ha ammonito Berenguer, Soldado, Rukavina, R. Soriano, R. Torres e Sergio León.

About Mihai C. Vidroiu 433 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*