Villarreal-Real Sociedad 1-1: Niente rimonta

Un palo di Santos Borré e un gol annullato a Castillejo frenano la rimonta

Real Sociedad Sansone

Il Villarreal conferma il pessimo feeling con la Copa del Rey non andando oltre un pareggio contro la Real Sociedad che, come nel 2013/14, elimina il Sottomarino giallo e vola ai quarti di finale. (Curiosità: i baschi hanno superato gli ottavi solo due volte negli ultimi vent’anni: entrambe le volte superando proprio il Villarreal.) D’altronde rimontare il tre a uno dell’andata non era impresa facile, ancor di più considerando che il Villarreal ha rimontato una sconfitta nella coppa nazionale solamente due volte da quando gioca in Primera División: nel 2007/08 contro il Recreativo Huelva e l’anno scorso contro l’Huesca. In tutte le altre occasioni è stato eliminato: non fa eccezionale l’edizione odierna.

Stasera Fran Escribà ha dovuto fare i conti anche con l’infortunio di Musacchio (dovrebbe tornare giusto in tempo per la sfida con la Roma) rimediato domenica sera, ma ha riproposto la formazione titolare, chiaro intento di voler provare la rimonta. Nonostante una discreta partenza un pasticcio di Rukavina ha permesso a Oyarzabal di portare in vantaggio gli ospiti, ridimensionando le ambizioni del Sottomarino giallo: da due reti adesso ne sarebbero servite quattro. Ma la squadra non si è demoralizzata: il pareggio di Castillejo è arrivato subito dopo, ma l’assistente di linea ha sventolato la bandierina annullando un gol purtroppo valido. Comunque l’atteggiamento è quello giusto. Prima del duplice fischio è arrivato prima il palo di Santos Borré e poi la rete di Roberto Soriano, sulla ribattuta della punizione calciata da Sansone sul legno. Tre indizi fanno una prova: il Villarreal c’è e non demorde.

Ma non è bastato. Un netto controllo del territorio non è bastato contro Eusebio Sacristán, che per l’occasione ha accolto i padroni di casa con un trivote a schermare la linea difensiva. A quel punto gli accentramenti degli esterni – Roberto Soriano più di Castillejo – non sono serviti a niente: una maggiore densità nella parte centrale ha solamente intasato la periferia dell’area di rigore, dove il Villarreal avrebbe dovuto inventare e invece si è trovato tamponato. Senza spazi al centro i principali tentativi si sono spostati sulle fasce, ma senza specialisti del gioco aereo non sono arrivate opportunità rilevanti. La Real Sociedad ha tergiversato fino all’ultimo, portando a casa una tranquilla qualificazione.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Asenjo 6; Rukavina 5,5, Álvaro González 6,5, V. Ruiz 6,5, Jaume Costa 6; Castillejo 5,5 (68’ Jonathan dos Santos n.g.), Bruno Soriano 5,5, Rodri 6, R. Soriano 5,5 (78’ Trigueros); Santos Borré 5,5 (61’ Pato 6,5), Sansone 6. A disp.: Barbosa, Bonera, Mario Gaspar, N’Diaye. All. Fran Escribá.
Real Sociedad (4-3-3): Rulli; Zaldua, Iñigo Martínez, Elustondo, Yuri Berchiche; Illarramendi, Zurutuza (84’ Gatzañaga), Canales (72’ Granero); Xabi Prieto, Willian José, Oyarzabal. A disp.: Toño Ramírez, Héctor Hernández, Rubén Pardo, Juanmi, Jon Bautista. All. Eusebio Sacristán.
Gol: 15’ Oyarzabal, 45’ R. Soriano.
Arbitro: David Fernández Borbalán. Ha ammonito Willian José, Castillejo, Santos Borré, Juanmi, V. Ruiz, Illarramendi e Gatzañaga; e ha espulso Sansone all’89’.

About Mihai C. Vidroiu 479 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*