Sporting Gijón-Villarreal 1-3: A tutta birra!

Il Villarreal è tornato a volare sulle ali di Jonathan, Pato e Sansone!

esultanza Jonathan Sansone Pato

Il Villarreal chiude l’anno in bellezza vincendo senza troppi patemi al Molinón. Il Sottomarino giallo visto oggi sembra quello dei primi mesi di campionato: triangolazioni rapide, gioco in profondità e cinismo sotto porta. Soprattutto perché negli ultimi tempi la squadra di Fran Escribá aveva lasciato molto a desiderare in trasferta: le sole cinque reti nei primi sette turni erano il peggior dato del campionato (assieme al Leganés), dove i tre punti mancavano dalla gara contro il Málaga del 10 settembre, in pratica più di tre mesi fa. Per assurdo adesso è quasi un peccato che la Liga debba fermarsi (dopo molti anni non si giocherà fino a dopo l’Epifania), ma almeno potrà recuperare gli infortunati.

Già, perché nelle Asturie il Submarino amarillo aveva viaggiato con numerose assenze: sei, oltre al lungodegente Soldado. Nonostante gli indisponibili però Abelardo si era guardato bene dal concedere spazi, schierando un remissivo 5-4-1 anche in virtù della gara di lunedì sera. Ma non è servito a nulla. Il Villarreal ha premuto sull’acceleratore fin da subito trovando facilmente il gol. Prima Jonathan dos Santos e poi Sansone hanno subito steso lo Sporting Gijón, che non è più riuscito a riprendersi. Le prestazioni dei due esterni sono state ancora una volta determinanti: sia Jonathan a destra che Roberto Soriano a sinistra hanno dato grande inerzia alla manovra amarilla. Ma se bisogna parlare di singoli il nome del giorno è senz’altro quello di Pato, che ha disputato la sua miglior partita con questa maglia. Prestazione arricchita dalla rete del secondo tempo.

Il Sottomarino giallo si può dire di aver chiuso l’incontro nella prima parte, come spesso suole fare: non a caso nei primi tempi ha segnato nove reti in più rispetto ai secondi. Nei primi quarantacinque minuti, oltre al doppio vantaggio, il Villarreal si è mangiato almeno altre due chiarissime occasioni da gol e si è visto annullare una rete regolare per un fuorigioco segnalato erroneamente. Solamente dopo l’ora di gioco ha mollato la presa, calando sensibilmente di intensità – ma d’altronde lo aveva già fatto all’inizio della seconda frazione – permettendo ai padroni di casa di giocarsi le loro opportunità. Per ben due volte ci ha pensato Asenjo ad annullare queste possibilità, poi nel finale un colpo di testa a pallonetto di Carmona ha regalato una magra consolazione agli asturiani. Ma va bene così per Escribá, che adesso starà già pensando all’ultima gara dell’anno, il ritorno di Copa del Rey contro il Toledo di martedì prossimo. E in Liga chiude i battenti in zona Champions League. Meglio di così sarebbe stato difficile da pronosticare.

Tabellino:
Sporting Gijón (5-4-1): Cuéllar; Douglas, Babín (36’ Burgui), Amorebieta, Jorge Meré, Isma López; Carmona, Rachid Aït-Atmane (35’ Nacho Cases), Sergio Álvarez, Moi Gómez; Duje Čop. A disp.: Diego Mariño, Juan Rodríguez, Canella, Víctor Rodríguez, Borja Viguera. All. Abelardo Fernández.
Villarreal (4-4-2): Asenjo 7; Mario Gaspar 6, Ruiz 5, Álvaro González 5, Jaume Costa 6,5; Jonathan dos Santos 7, Bruno Soriano 6,5, Trigueros 6, R. Soriano 7 (77’ Rodri n.g.); Pato 7,5 (88’ Leo Suárez n.g.), Sansone 6,5 (81’ Santos Borré n.g.). A disp.: Barbosa, José Ángel, N’Diaye, Mario González. All. Fran Escribá.
Gol: 12’ Jonathan do Santos, 19’ Sansone, 74’ Pato, 89’ Carmona.
Arbitro: Vicandi Garrido. Ha ammonito R. Soriano, Amorebieta e Nacho Cases.

About Mihai C. Vidroiu 348 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*