Emergenza difesa contro l’Atlético Madrid

allenamento Villarreal

Nonostante le assenze Fran Escribá si è detto fiducioso in vista del posticipo di domani sera contro l’Atlético Madrid. «Sembra che adesso lavorino di più per cercare di mantenere il possesso palla e affondare sulle fasce, ma abbiamo preparato l’incontro sia in questo senso e sia che si chiudano dietro per partire in contropiede». Ma più che un problema di atteggiamento, questi giorni il tecnico del Villarreal ha dovuto fare i conti con un’emergenza in difesa. Il primo a mancare è stato Musacchio, che nella partita di giovedì scorso contro la Steaua Bucarest ha abbandonato il campo nel primo tempo. Gli accertamenti del giorno dopo hanno confermato una lesione di primo grado al bicipite femorale destro che lo terrà fermo per due-tre settimane. In pratica tornerà disponibile a gennaio (salterà Atlético Madrid e Sporting Gijón di campionato e il ritorno col Toledo di Copa del Rey).

La seconda tegola è arrivata nell’allenamento mattutino di ieri quando ha dato forfait anche Bonera. In seguito a una botta il centrale italiano ha rimediato una contusione, sempre al bicipite femorale, che lo renderà indisponibile per scendere in campo domani sera. Ragion per cui gli unici centrali utilizzabili saranno Víctor Ruiz e Álvaro González. Se il primo è perfettamente impiegabile (comunque per un motivo o per l’altro non ha saltato nemmeno un minuto in campionato), lo stesso non si può dire per il secondo. Álvaro, subentrato a Musacchio nel match di Europa League, a fine gara aveva accusato un dolore al gemello sinistro, ma si è allenato regolarmente. Pur non essendo nella forma migliore potrà scendere in campo. Comunque per precauzione Escribá ha promosso il centrale del Villarreal B Edgar Ié, che ha svolto le ultime due sessioni di allenamento con la prima squadra.

A questi bisognerà poi aggiungere gli infortunati Chéryshev e Castillejo, il lungodegente Soldado e qualche risentimento muscolare per Bakambu, che però non dovrebbe avere particolari problemi. In questo senso le scelte tecniche dell’allenatore saranno ben poche. Giusto nel cuore del centrocampo (a proposito è tornato ad allenarsi N’Diaye, ma ormai Rodri lo ha scavalcato nelle gerarchie) e sulla coppia d’attacco. Sicuramente non saranno le premesse migliori per Escribá, che contro l’Atlético Madrid non ha precedenti favorevoli: in sei match contro i colchoneros le sue squadre non hanno mai segnato, non hanno mai raccolto un punto e hanno incassato una media di due gol a partita. Ma in coincidenza della conferenza pre-gara contro la Steaua Bucarest era stato molto chiaro: «Siamo in grado di gestire la pressione per una gara importante, quello che mi preoccupa è il contrario: abbassare il livello di concentrazione contro le piccole». Perciò domani dovremmo aspettarci un Villarreal competitivo.

About Mihai C. Vidroiu 419 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*