Leganés-Villarreal 0-0: Sbadigli al Butarque

leganes-villarreal

Succede ben poco al Butarque dove Leganés e Villarreal mettono in piedi uno spettacolo noioso e si prendono un punto a testa al termine di una gara avara di emozioni. I padroni di casa continuano ad avere difficoltà a esultare di fronte al proprio pubblico (gli è riuscito una sola volta quest’anno), mentre il Submarino amarillo prosegue il digiuno in trasferta. L’unico e ultimo successo lontano dal Madrigal tra Liga ed Europa League risale al 10 settembre contro il Málaga. Ma a prescindere dal risultato gli ospiti hanno confermato le pessime sensazioni intraviste nella gara infrasettimanale, evidenziando gravi carenze di gioco. Non può essere un caso se nelle prime nove giornate il Villarreal ha fatto segnare una media di 2,1 punti e 1,8 gol a partita, e nelle ultime cinque ha raccolto appena quattro punti con soli tre gol.

Fra le attenuanti di Fran Escribá possono esserci le assenze: Chéryshev, che era stato il migliore in campo a Toledo, ha dato forfait per una lesione al retto femorale destro, ma soprattutto Bruno Soriano, mente pensante del centrocampo groguet, è dovuto rimanere fermo a causa di un edema midollare al calcagno. Così è partito titolare il giovane Rodri, un giocatore di grande proiezione per il futuro, ma non ancora pronto per garantire il livello di gioco richiesto dal suo ruolo delicato. Lo stesso Asier Garitano ha interpretato molto bene la gara, il suo Leganés nella prima parte di gioco ha attuato un pressing a tutto campo che ha soffocato le idee dei due registi avversari, costringendo il Villarreal a indietreggiare fino ai rinvii di Asenjo.

Col passare dei minuti i madrileni sono calati fisicamente, ma quando il Sottomarino giallo avrebbe dovuto prendere in mano la partita ha dimostrato di non avere valide alternative alle imbucate dei registi. Castillejo – che ha abbandonato il terreno di gioco zoppicando, si teme una lesione ai legamenti – non è più quello di inizio stagione e Soriano sta soffrendo un calo di forma anche più acuto. Nemmeno la conduzione dell’arbitro ha agevolato lo spettacolo: nonostante si sia vista una partita alquanto corretta sul suo tabellino figurano ben nove ammoniti. Lo spezzettamento del gioco ha impedito agli ospiti di trovare una certa continuità, mentre il Leganés ha potuto tirare avanti e portare a casa un punto importante. Ultimo dato: l’anno scorso il Villarreal ha raccolto appena due punti sui campi delle tre neopromosse e quest’anno ha già fallito il bottino pieno al Butarque.

Tabellino:
Leganés (4-2-3-1): Iago Herrerín; Bustinza, Mantovani, Pablo Insua, Víctor Díaz; Alberto Martín (57’ Rubén Pérez), Timor; Machís, Gabriel Pires, Omar Ramos (70’ Unai López); Luciano Neves (77’ M. A. Guerrero). A disp.: Brignoli, Álvaro Molina, Medjani, Toni. All. Asier Garitano.
Villarreal (4-4-2): Asenjo 7; Mario Gaspar 7, Musacchio 6,5, Ruiz 6,5, Jaume Costa 6; Castillejo 5,5 (80’ Santos Borré n.g.), Trigueros 6,5, Rodri 5,5, R. Soriano 5 (71’ Jonathan dos Santosn.g.); Pato 5 (67’ Bakambu n.g.), Sansone 5. A disp.: Andrés Fernández, Álvaro González, Rukavina, Léo Suárez. All. Fran Escribá.
Arbitro: Mario Melero López. Ha ammonito Gabriel Pires, Jaume Costa, Omar Ramos, Mario Gaspar, Alberto Martín, Pablo Insua, Timor, Bustinza, Roberto Soriano.

Foto: elperiodicomediterraneo.es

About Mihai C. Vidroiu 625 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*