Europa League, Gruppo L: Il Villarreal riserve pareggia sul campo della Steaua

Santos Borré Steaua Villarreal

Un Villarreal imbottito di seconde linee strappa un punto sul campo della Steaua Bucarest, probabilmente la rivale più agguerrita del girone, e mantiene la testa del gruppo L. Al termine di una partita noiosa, con pochissimi sprazzi di buon calcio restano nella memoria gli errori difensivi che hanno portato alle due reti. Quella del colombiano Santos Borré per gli spagnoli e di Sulley Muniru per i romeni. Nell’altro match gli svizzeri dello Zurigo hanno battuto di fronte al proprio pubblico l’Osmanlıspor per due reti a uno, grazie alle reti di Schönbächler e Čavušević, intervallate dal momentaneo pari di Maher. Il sorprendente club elvetico, militante nella seconda serie svizzera, ha perciò lasciato la Steaua Bucarest all’ultimo posto del raggruppamento.

Fran Escribá ha dato sfoggio alle rotazioni cambiando nove undicesimi rispetto alla gara di campionato: unici confermato il sempre presente Bruno Soriano e Pato. E gli effetti si sono notati eccome sul campo. Partita dai ritmi bassissimi, ricca di circolazioni palla delle retrovie nelle proprie metà e con la Steaua più intraprendente di quanto ci si potesse aspettare visti i valori in campo. Il primo squillo arriva dal Sottomarino giallo che va in vantaggio sulla splendida iniziativa di Santos Borré, in grado di costruirsi il gol praticamente da solo. Da lì in poi i padroni di casa hanno avuto più coraggio, ma non sono stati capaci di creare nulla. La rete del pareggio è arrivata da un clamoroso errore di Andrés Fernández, che si lascia scappare un pallone già bloccato, su cui Sulley Muniru deve solo appoggiare in rete.

Nella ripresa la trama non cambia. Le poche emozioni in serbo sono quasi tutte nei primi minuti: al rientro in campo Willian Amorim lascia partire un tiro dal limite che si stampa sulla traversa. Pochi minuti dopo i padroni di casa reclamano per un netto fallo di mano di Rukavina in area di rigore, ma il diretto di gara non ravvisa la volontarietà. Il resto della partita sfila via nella noia mortale, nonostante qualche cambio. La principale notizia è probabilmente in ritorno di Bakambu, che si era infortunato in un amichevole estiva di fine luglio. L’ultimo brivido lo riserva José Ángel con un pericoloso calcio di punizione nei minuti di recupero, su cui Niță non si fa sorprendere.

Tabellino:
Steaua Bucarest (4-2-3-1): Niță; Tamaș, Moke, Toșca, Momčilović; Sulley Muniru, Bourceanu; Popa (77’ Jakolis), Boldrim, Amorim (89’ O. Popescu); Golubović (77’ Tănase). A disp.: Stăncioiu, Mitrea, Achim, Tudorie. All. Laurențiu Reghecampf.
Villarreal (4-4-2): Andrés Fernández 4,5; Rukavina 6, Musacchio 6,5, Bonera 6, José Ángel 6,5; Jonathan dos Santos 7, N’Diaye 4,5, Bruno Soriano 6, Chéryshev 5 (73’ Roberto Soriano ng); Pato 4,5 (63’ Castillejo ng), Santos Borré 6,5 (82’ Bakambu ng) A disp.: Barbosa, Álvaro González, Mario Gaspar, Rodri. All. Fran Escribá.
Gol: 9’ Santos Borré, 20’ M. Sulley
Arbitro: Yevhen Aranovskiy (UKR). Ha ammonito Santos Borré, Rukavina, N’Diaye

Europa League – Gruppo L: Seconda giornata

Steaua Bucarest-Villarreal 1-1 (9’ Santos Borré, 20’ M. Sulley)

Zurigo-Osmanlıspor 2-1 (45’+1 Schönbächler, 73’ Maher, 79’ Čavušević)

Classifica: Villarreal 4, Zurigo e Osmanlıspor 3, Steaua Bucarest 1.

About Mihai C. Vidroiu 394 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*