Il Villarreal ha rilevato l’intero cartellino di Musacchio

Musacchio

Poco più di un anno fa il quotidiano argentino Olé rendeva pubblico l’accordo tra Villarreal e River Plate per l’acquisizione di un 35% del cartellino di Mateo Musacchio da parte della società spagnola per due milioni di euro. (In realtà la vicenda è molto lunga e nasce da un precedente accordo stipulato nel 2008 e poi finito nelle aule giudiziarie, per cui il Villarreal entrò in possesso solamente di un altro 35% del cartellino. Per chi volesse capire meglio l’intera vicenda, la spiegammo nel dettaglio.) Adesso è notizia recente che la dirigenza amarilla sia riuscita ad acquisire il restante 30% del cartellino, che era rimasto nelle mani della Rio Football Service Holland BV, una società controllata dal fondo di investimento di Pini Zahavi. L’indiscrezione è stata rivelata José Luis Lizarraga, giornalista locale de El Periodico Mediterráneo, e confermata dal suo collega Javi Mata, a Radio Vila-real.

Inoltre è stata confermata la clausola risolutiva di cinquanta milioni di euro, dettaglio che però era già stato reso pubblico in occasione del rinnovo del contratto, mentre la scadenza dell’accordo attualmente vigente parrebbe essere il 30 giugno 2019 e non 2018, come era stato precedentemente divulgato. Ma per avere un quadro completo bisogna considerare che l’eventuale cessione del giocatore dovrà prevedere anche un introito del 5% al River Plate. Questo potrebbe tornare d’attualità nella sessione di calciomercato estivo perché, senza voler affrettare i tempi o saltare a facili conclusioni, la cessione del calciatore in estate è un’eventualità molto probabile.

Il difensore era infatti già stato tentato dal Tottenham due anni fa, quando la società deteneva solo un terzo dei diritti economici del suo cartellino, e si era vista costretta a rifiutare la doppia offerta prima da quindici e poi da ventuno milioni di euro da parte degli Spurs. In quell’occasione il calciatore rinunciò a partire per la tournée in Inghilterra e la dirigenza convinse il difensore a restare in Spagna, in attesa che il club potesse risolvere la questione legata al cartellino, con la promessa di favorire una sua partenza per l’anno successivo. Partenza che non si è più potuta concretizzare a causa del grave infortunio in cui incappò ad aprile scorso, e che lo ha tenuto fuori dai campi di gioco fino a questo inverno. Perciò con l’altissimo rendimento che sta mostrando quest’anno e le premesse sopraccitate, il suo addio sembra già una possibilità reale e l’acquisizione dell’intera porzione dei suoi diritti economici è una notizia molto importante per le casse del club.

About Mihai C. Vidroiu 619 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*