Villarreal-Granada 1-0: Tre punti d’oro

esultanza

Il Villarreal torna a vincere dopo due pareggi, allungando la striscia di imbattibilità interna a otto gare e assoluta a nove, ma soprattutto al Madrigal non subisce gol in Liga da 499 minuti (il record societario è stato fissato l’anno scorso a 619 minuti). La rete su calcio di rigore di capitan Bruno Soriano ha permesso al Sottomarino giallo di aggiudicarsi entrambe le sfide stagionali contro il Granada (non era mai successo), che è diventata la prima squadra ad aver disputato almeno quattro match di Primera División su questo campo avendoli persi tutti.

José Ramón Sandoval ha preteso dai suoi uomini un atteggiamento aggressivo sin dall’inizio del match, sapendo che il Submarino amarillo può essere pericoloso se gli si lascia troppa coperta. Questo ha permesso agli ospiti di scoprire subito il punto debole della retroguardia amarilla: Jaume Costa si è allenato poco e niente in settimana, ma ha dovuto stringere i denti per il forfait in extremis di Adrián Marín. La sue disattenzioni hanno concesso al Granada di attaccare con incisività in più di un’occasione sul lato difeso dal terzino sinistro, ma un eccellente Areola e il ritorno di Víctor Ruiz al fianco di Musacchio hanno tenuto eretta la muraglia valenziana.

Dall’altro lato questa pressione molto alta degli andalusi, ha lasciato i terzini scoperti, spesso costretti all’uno contro uno con gli esterni del Villarreal, ed è li che Marcelino ha osato. Denis Suárez a sinistra e Jonathan dos Santos a destra sono state due spine nel fianco granadino, ma come spesso accade è l’affondo decisivo a mancare. Andrés Fernández ha negato la gioia del gol a Soldado con due belle parate, e ha ricordato al Sottomarino giallo che deve creare qualcosa in più per poter scardinare la macchina di Sandoval.

In realtà quel qualcosa in più non è mai arrivato, ma la rete del vantaggio sì. Un dubbio contatto BabinSoldado, con il difensore francese che pare abbia spinto la punta valenziana, è bastato a Del Cerro Grande per fischiare un rigore al Villarreal. Il solito Bruno ha saputo spiazzare Andrés Fernández, raggiungendo così per la prima volta le sette reti in campionato. Dopodiché è successo molto poco in campo. Le mosse tattiche di Sandoval non hanno sortito alcun effetto, mentre il Sottomarino giallo si è limitato a gestire, dando spazio a qualche panchinaro ma soprattutto senza patire in fase difensiva.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Areola 7; Mario Gaspar 7, Musacchio 7,5, Víctor Ruiz 6,5, Jaume Costa 4,5; Jonathan dos Santos 6,5 (87’ Castillejo ng), Bruno Soriano 6,5, Trigueros 6, Denis Suárez 6,5 (79’ Nahuel Leiva ng); Soldado 5,5, Bakambu 5 (73’ Léo Baptistão 6,5). A disp.: Barbosa, Bonera, Rukavina, Tomás Pina. All. Marcelino.
Granada (4-2-3-1): Andrés Fernández; Foulquier, Babin, Lombán. Biraghi; Fran Rico, Rubén Pérez (77’ Rene Khrin); Robert Ibáñez (70’ Barral), Rochina, Success; El-Arabi. A disp.: Kelava, Dória, Salva Ruiz, Miguel Lopes, Javi Márquez. All. José Ramón Sandoval.
Gol: 55′ rig. Bruno Soriano.
Arbitro: Del Cerro Grande. Ha ammonito Jaume Costa, Fran Rico, Lombán, Babin, Mario Gaspar, Castillejo e Nahuel Leiva.

About Mihai C. Vidroiu 348 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*