Chéryshev e Denis Suárez, non si muove nessuno

Denis Suárez

Nel corso dell’evento “EFE Encuentros” nella sede centrale di Madrid dell’agenzia di stampa EFE, tenutasi stamattina, il presidente del Villarreal Fernando Roig ha rilasciato alcune dichiarazioni su svariati temi connessi al club castellonense. Oltre all’attualità, il numero uno amarillo ha toccato curiose questioni, spiegando ad esempio come fino all’acquisto di Alphonse Areola non sapesse nemmeno della sua esistenza, visto che il mercato è gestito dalla segreteria tecnica della società. Oppure, a proposito di guadagnare facendo calcio, ha ribadito che: «la filosofia del Villarreal non è quella di guadagnare soldi, è questione di sentimenti […] Mi considero il gestore del club, non il proprietario» ha specificato Roig «il proprietario del Villarreal sono i ventimila abbonati che ha, sono i simpatizzanti. […] Bisogna cercare l’equilibrio economico, dopodiché gli introiti andranno a rinforzare la struttura economica o sportiva, noi non abbiamo mai pensato a distribuirli in dividendi. Il denaro non si spartisce mai qui al Villarreal».

Ma c’è stato tempo anche di parlare dei temi più caldi, che in questo momento sono necessariamente legati al calciomercato. «Abbiamo provato a recuperare Chéryshev» ha spiegato il presidente amarillo sul possibile ritorno del russo a gennaio «però non c’è stato modo di trovare un accordo. Saremmo stati disposti a fare uno sforzo, tutto il possibile affinché tornasse in questa sessione di mercato però è molto difficile». Insomma chiude la porta al ritorno dell’esterno, che invece vorrebbe liberarsi a tutti i costi per trovare minuti nelle gambe in vista degli Europei di questa estate. E si sa, raramente Fernando Roig rilascia dichiarazioni studiate a tavolino, proprio come i primi giorni di gennaio quando disse chiaramente che non vedeva alcuna possibilità che Denis Suárez lasciasse il club in queste settimane.

E anche del talento spagnolo è tornato a parlare il massimo dirigente groguet. «Il giocatore è nostro, ma con un vincolo: che il Barcellona lo possa recuperare a fin stagione» ci ha tenuto a precisare «Noi ci siamo presi l’impegno che avevano stipulato Barcellona e Siviglia, però in questo impegno non era contemplata l’idea che il giocatore tornasse al Barcellona nel corso della stagione. Per noi è un giocatore molto importante e senza alcun dubbio non esiste alcun accordo in corso. A fine stagione, deciderà il Barcellona, che ha la possibilità di recuperarlo». Chiaro e perentorio. Certo la fantasia di poter arrivare a Chéryshev alle cifre richieste dal Real Madrid, tramite una cessione di Denis Suárez non dispiacerebbe. E l’affare sarebbe anche plausibile nell’ottica in cui il Villarreal stia tirando la corda il più possibile per alzare fino all’ultimo l’asta per Denis Suárez, considerando che il Celta Vigo sta facendo lo stesso con Nolito. Ma rimanendo coi piedi per terra non esiste nemmeno mezzo indizio reale in tal senso, ammesso che una strategia del genere possa permettersi di lasciare tracce.

About Mihai C. Vidroiu 480 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*