Athletic Bilbao-Villarreal 3-2: Harakiri, da 0-2 a 3-2!

Bilbao

In meno di mezz’ora l’Athletic Bilbao rimonta il Villarreal da zero-due a tre-due con una prestazione sontuosa. Dopo un discreto primo tempo dominato solo nel tabellone dagli ospiti, i padroni di casa hanno ribaltato l’esito dell’incontro anche grazie all’ingresso di Aduriz. Il Sottomarino giallo – che nei due precedenti di Copa del Rey non ha mai superato il turno contro il Bilbao – resta ancora in corsa, visto che al ritorno gli basterà una rete per accedere ai quarti di finale, e già al turno precedente era caduto all’andata con questo risultato.

Marcelino ha sfoggiato un turn-over più ampio di Valverde e infatti in campo i padroni di casa paiono più organizzati in fase di impostazione. Il Submarino amarillo non mette in mostra grandi giocate, ma se Iñaki Williams sbatte contro Barbosa nella prima grande occasione creata dall’Athletic, Léo Bapstistão trasforma in oro il geniale assist di testa di Samu García. E una volta il vantaggio gli ospiti possono concentrarsi ancor di più sulla fase difensiva per concedere il meno possibile.

La partita inizia a scaldarsi, soprattutto il pubblico inizia a rumoreggiare, rei alcuni giocatori del Villarreal che ritardano alcune operazioni e l’arbitro accusato di fischiare troppo per gli ospiti. Ma nel miglior momento del Bilbao, con Barbosa protagonista su un tiro di Iturraspe, arriva il contropiede dello zero a due. Castillejo riparte in velocità, lancia Samu García che supera il portiere e appoggia a porta vuota.

Ma in apertura di ripresa la rete (in sospetto fuorigioco) di Iñaki Williams cambia tutte le carte in tavola. Il Bilbao riacquista fiducia nei propri mezzi, mentre il Villarreal si rintana nella propria metacampo. Valverde si rende conto che quando Iñaki Williams si allarga per dare profondità ai compagni, l’area di rigore è praticamente vuota. Per ridare peso all’attacco decide allora di inserire l’arma letale Aduriz, spostando Iñaki Williams a destra. I frutti si vedono nel giro di poco: il neo-entrato prima impegna Barbosa e poi trova l’agognato pareggio.

Marcelino non è altrettanto fortunato nei cambi: Mario Gaspar si fa ammonire pochi secondi dopo il suo ingresso e rimedia la sua prima espulsione in carriera dopo tredici minuti in campo. Ma la rete della definitiva rimonta (la prima al Nuevo San Mamés) la segna Laporte che su un calcio di punizione sfugge alla marcatura di Bailly e permette all’Athletic Bilbao di battere per la quarta volta su cinque sfide di Copa del Rey il Villarreal. Il Sottomarino giallo ha avuto un calo spaventoso nella seconda parte, durante la quale raramente è stata in grado di superare la linea di metàcampo.

Tabellino:
Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iago Herrerín; de Marcos, Laporte, Etxeita, Lekue (87′ Balenziaga); Iturraspe (81′ San José), Beñat; Muniain (57′ Aduriz), Raúl García, Susaeta; Iñaki Williams. A disp.: Iraizoz, Gurpegi, Mikel Rico, Javi Eraso, Kike Sola. All. Ernesto Valverde.
Villarreal (4-4-2): Barbosa 7,5; Rukavina 5,5, Bailly 4, Víctor Ruiz 5, Adrián Marín 5,5; Nahuel Leiva 5 (74′ Mario Gaspar 3,5), Tomás Pina 4,5, Rodri 5 (81′ Bruno Soriano ng), Castillejo 5,5; Samuel García 6, Léo Bapstistão 6 (66′ Bakambu ng). A disp.: Areola, Pablo Íñiguez, Musacchio, Denis Suárez. All. Marcelino.
Gol: 17′ Léo Bapstistão, 38′ Samuel García, 53′ Iñaki Williams, 67′ Aduriz. 81′ Laporte.
Arbitro: Clos Gómez. Ha ammonito Raúl García, Adrián Marín, Tomás Pina, Susaeta ed espulso Mario Gaspar per doppia ammonizione.

(Foto: villarrealcf.es)

About Mihai C. Vidroiu 425 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*