Real Sociedad-Villarreal 0-2: Doppio Denis Suárez!

Denis Suarez Real Sociedad

Anche quest’anno, proprio come l’anno scorso, il Villarreal chiude prima della sosta natalizia con una vittoria e 30 punti in classifica, che significano aver eguagliato il terzo miglior avvio in massima serie. La squadra di Marcelino – che con la sua ottava vittoria su nove incontri è l’allenatore che più volte ha affrontato la Real Sociedad in Primera División senza averci mai perso – non gioca un grande calcio, si fa schiacciare dai padroni di casa ma quando ne ha l’occasione affonda con Denis Suárez, che trova la sua seconda doppietta da professionista, dopo quella di un Barcellona BHércules della Segunda División A 2013/14.

Marcelino sembra aver trovato la quadratura del cerchio con Denis Suárez e Jonathan dos Santos sulle fasce: le frequenti rotazioni di inizio stagione sembrano essersi stabilizzate sugli esterni dal rendimento maggiore. Pur non detenendo il possesso palla il Sottomarino giallo ha più verticalità (prorpio quella che tanto gli era mancata a inizio campionato). La Real Sociedad controlla bene il campo ma non ha le idee chiare su come sfondare: le due uniche situazioni da reti nasceranno su un anticipo sbagliato da Musacchio e su una diagonale non seguita di Rukavina. D’altronde tutto il centro-destra difensivo degli ospiti ha fatto fatica a contenere la prorompenza di Bruma, apparso in forma smagliante ma senza il passaggio finale.

A trovare il vantaggio sono infatti gli ospiti, che a livello di squadra tengono bene in fase difensiva. Ancora meglio quando si tratta di aggredire in pressione: proprio come Bruno rubò palla a Modrić contro il Real Madrid, l’azione del gol nasce da una transizione difensiva in cui Bakambu aggredisce Illarramendi. Al resto ci pensa Denis Suárez, che sulla falsariga del gol contro il Celta Vigo, punta la lunetta dell’area di rigore e sfodera un destro vincente sul primo palo. La sua rete interrompe un digiuno che nelle gare esterne di Liga durava da 406 minuti, ovvero dall’autogol di Tissone a Málaga. D’altronde il buon momento del Submarino amarillo è anche merito delle sue prestazioni e della sua momentanea continuità.

A campi invertiti però vengono fuori i padroni di casa, Eusebio Sacristán esige e ottiene intensità e il Villarreal non uscirà quasi più dalla propria metacampo. Ma non basterà per trovare il pareggio, il Sottomarino giallo difende egregiamente e i baschi, una volta arrivati nei pressi dell’area, finiscono per schiacciarsi e cercare la testa di Agirretxe. La mancanza di inventiva e dell’ultimo passaggio non possono essere compensate semplicemente invertendo gli esterni, e i pericoli maggiori nascono solamente su gioco aereo, grazie alla notevole mole di calci d’angolo guadagnati. Poi nel finale un’ingenuità di Rulli manda tutto a monte. Su un lancio lungo in fase di ribaltamento Bakambu spizza il pallone in profondità e Denis Suárez si ritrova il portiere avversario a centrocampo, smarcarlo e andare in porta è un gioco da ragazzi.

Continua la striscia positiva del Villarreal all’Anoeta, stadio nel quale ha raccolto la sua ottava vittoria, a fronte di due sole sconfitte, in quindici trasferte. Ma soprattutto continua il buon momento del Submarino amarillo che centra la terza vittoria consecutiva in Liga, rilanciandosi per la lotta europea a una sola distanza dal Celta Vigo, ma essendosi tolto una gara difficile come quella contro la Real Sociedad, sul cui campo sono cadute Barcellona, Real Madrid, Atlético Madrid e Siviglia lo scorso anno. Adesso il prossimo appuntamento è per il 31 dicembre contro il Valencia.

Tabellino:
Real Sociedad (4-2-3-1): Rulli; Elustondo, Íñigo Martínez, Diego Reyes, Yuri Berchiche (80’ Héctor Hernández); Illarramendi, Granero (57’ Xabi Prieto); Carlos Vela, Canales, Bruma (71’ Jonathas); Agirretxe. A disp.: Olazábal, Carlos Martínez, Rubén Pardo, Markel Bergara. All.: Eusebio Sacristán.
Villarreal (4-4-2): Areola 7; Rukavina 6, Musacchio 6, Víctor Ruiz 7, Jaume Costa 6,5; Jonathan dos Santos 6,5 (72’ Nahuel Leiva ng), Tomás Pina 5,5 (67’ Trigueros 5,5), Bruno Soriano 6,5, Denis Suárez 7,5; Soldado 6 (80’ Castillejo ng), Bakambu 7. A disp.: Barbosa, Pablo Íñiguez, Adrián Marín, Samuel García. All. Marcelino.
Gol: 27’, 88’ Denis Suárez.
Arbitro: Del Cerro Grande. Ha ammonito Canales, Íñigo Martínez e Trigueros.

About Mihai C. Vidroiu 424 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*