Villarreal-Huesca 2-0: Rimonta completata!

Huesca

Il Villarreal ribalta la sconfitta dell’andata – non succedeva da otto anni in Copa del Rey, ovvero dagli ottavi contro il Recreativo Huelva nel 2007/08 – contro l’Huesca, grazie a una rete di Trigueros deviata da Íñigo López e una di Soldado, che ha anche sbagliato un rigore sull’uno a zero. Il Sottomarino giallo si aggiudica la nona vittoria casalinga su undici incontri disputati in tutte le competizioni e strappa il biglietto per gli ottavi di finale della coppa nazionale.

Nonostante la presenza di molti canterani, Adrián Marín e Pablo Íñiguez in difesa, e il debutto assoluto di Rodri, oltre al solito Nahuel Leiva, la squadra di Marcelino detta da subito i tempi di gioco. D’altronde il 5-4-1 di Anquela è esclusivamente finalizzato ad annullare l’avversario creando densità dietro alla linea del pallone con tutti e dieci gli uomini di movimento. Di fatto il Submarino amarillo non riesce a penetrare negli ultimi sedici metri, le linee di passaggio sono continuamente spezzate e le incursioni solitarie di Castillejo non bastano. I padroni di casa finiscono così per sfornare una buona quantità di traversoni nonostante manchino centimetri in mezzo all’area, e comunque la migliore occasione nasce proprio da un cross di Adrián Marín per Nahuel Leiva che, privo di marcatori, impegna Whalley.

Il problema del Huesca è che quando ha qualche chance di ripartire non ha verticalità. In fase di possesso gli ospiti si distribuiscono in una sorta di 3-6-1, ma quella densità che bene invischia la manovra avversaria finisce per ostacolare anche la propria costruzione di gioco, anche perché mancano veri e propri registi. Non può essere un caso se nel match di andata tutti e tre i gol realizzati arrivarono da palla inattiva. Così alla mezzora arriva il gol del Villarreal: Rukavina trova la testa di Castillejo, Whalley devia quanto basta per farsi salvare dal palo, sulla ribattuta Samu García perde il tempo e si fa murare ancora una volta dal portiere, finché un tiro dalla distanza di Trigueros sfrutta una deviazione per sorprendere tutti e gonfiare la rete.

Con il peso della bilancia invertito Anquela si gioca la carta Héctor Figueroa, attaccante, al posto di Carlos Calvo, centrocampista, passando a un 5-3-2 che fornisce le stesse garanzie difensive ma aumentando il peso specifico in attacco. E la reazione degli aragonesi effettivamente c’è, ma la freddezza dell’andata no. Marcelino non è da meno inserendo un paio di titolari come Soldado e Denis Suárez. Ma la punta che purgato il Real Madrid cicca la grande opportunità al 64’, quando colpisce la traversa sul calcio di rigore procurato da Nahuel Leiva per fallo di mano. La stanchezza inizia comunque a farsi sentire e con gli ospiti più aperti il Villarreal inizia a trovare gli spazi in cui ama giocare.

La rete del k.o. arriva sempre dai piedi di Soldado, su un pregevole assist di Trigueros, autore di una prestazione eccelsa. La posizione sembra viziata da fuorigioco, ma in fondo sarebbe bastato anche il primo gol per il passaggio del turno. Gli ospiti provano ad affacciarsi nella metà avversaria a fiammate, e qualcosa di buono ne viene fuori, un po’ per le giocate di Tyronne, un po’ per qualche distrazione difensiva, ma nulla che riesca a riaprire il risultato. Alla fine passa la squadra più forte e più attrezzata, e i problemi di campionato hanno sicuramente inciso sulla concentrazione dell’Huesca per una coppa lunga e difficile, dopo l’exploit dell’andata, dettato probabilmente più dal cambio di panchina che da altro.

Tabellino:
Villarreal (4-4-2): Barbosa 6; Rukavina 6,5, Íñiguez 6, Musacchio 6,5 (79’ Víctor Ruiz ng), Adrián Marín 7; Nahuel Leiva 6,5, Rodri 5,5, Trigueros 8, Castillejo 7 (66’ Denis Suárez 7); Samuel García 5,5, Bakambu 5,5 (61’ Soldado 6,5). A disp.: Areola, Miguelón, Bruno Soriano, Jonathan dos Santos. All. Marcelino.
Huesca (5-4-1): Whalley; Aythami Álvarez, Íñigo López, Jesús Miguel, Carlos David, Morillas; Tyronne, Íñigo Ros, Manolo (76’ Samu Saíz), Carlos Calvo (46’ Héctor Figueroa); Jonathan Moya (71’ David Mainz). A disp.: Zaparaín, Óscar Ramírez, Bambock, José Gaspar. All. Juan Antonio Anquela.
Gol: 28′ Trigueros, 78′ Soldado.
Arbitro: De Burgos Bengoetxea. Ha ammonito Morillas, Carlos David e Aythami Álvarez.

(Foto: elperiodicomediterraneo.com)

About Mihai C. Vidroiu 348 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia. Ah, sono anche modesto a volte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*